Milano, liceo Primo Levi vincitore del Thumbs Up Youth Award

ROMA – Care for us: un nuovo packaging per la carne completamente compostabile formato da polistirolo compostabile e pellicola di Bioplastica. È con questo progetto che gli studenti del liceo Primo Levi di San Donato Milanese si sono aggiudicati il Thumbs Up Youth Award, il premio che ha coinvolto sei aziende e 400 studenti per […]

ROMA – Care for us: un nuovo packaging per la carne completamente compostabile formato da polistirolo compostabile e pellicola di Bioplastica. È con questo progetto che gli studenti del liceo Primo Levi di San Donato Milanese si sono aggiudicati il Thumbs Up Youth Award, il premio che ha coinvolto sei aziende e 400 studenti per elaborare un progetto innovativo e all’avanguardia.

Realizzata dall’associazione Thumbs Up grazie al sostegno di Fondazione Cariplo e alla partnership con l’Università Cattolica del Sacro Cuore, l’iniziativa ha formato i ragazzi in modo dinamico e innovativo sulle competenze trasversali, come le capacita’ di lavorare in gruppo, sviluppare idee, elaborare una presentazione scritta, e ideare un video e di parlare in pubblico.

Ogni azienda ha ‘adottato’ una scuola affidandole un progetto, e i 12 finalisti si sono confrontati davanti a una giuria che ieri ha decretato come vincitore il progetto che ha risposto alla sfida di Carrefour Italia ‘Il cibo del futuro, sarà il nuovo ambasciatore della sostenibilità sociale e ambientale?’.

La squadra, composta da Aldo Pinelli, Marta Canestraci, Lorenzo Ratto, Luca Padula e Stefano Mango, ha vinto un corso di public speaking presso il Centro Teatro Attivo di Milano, la possibilità di svolgere il test di orientamento Thumbs Up Map e una sessione di coaching con professionisti.

Secondo classificato, ‘Against Waste’ del Liceo Bottoni di Milano, che ha risposto alla sfida di Banco Alimentare ‘Creare un piano di comunicazione per raggiungere e mantenere ingaggiati i giovani per attività di volontariato e sostegno a Banco Alimentare Lombardia’, con la piattaforma ‘Smart Renovation’ per giovani collegata al sito dell’azienda che permette l’incontro tra domanda e offerta di volontari e la creazione di rete di storytelling ed eventi.

I 70 progetti sono stati valutati dalle rispettive aziende secondo i criteri di professionalità, creatività ed efficacia, e i 12 finalisti hanno avuto poi la possibilità di fare la loro presentazione orale di fronte a tutti gli studenti, le scuole e le aziende e di venire valutati dalla una giuria di esperti.

2019-02-20T14:44:40+01:00