Indonesia, scoperta (di nuovo) l'ape gigante: è la più grande del mondo

Indonesia, scoperta (di nuovo) l’ape gigante: è la più grande del mondo

A scovare l'imenottero, creduto estinto nel 1981, una spedizione della Global Wildlife Conservation
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Fino ad oggi si credeva estinta, invece, è viva e come!
Era dal 1981 che nessuno aveva più avvistato l’ape gigante di Wallace (Megachile pluto), esemplare di imenottero scoperto nel 1858, sull’isola di Bacan, dal naturalista britannico Alfred Russel Wallace.

A scovarla 38 anni dopo, un team di ricercatori della Global Wildlife Conservation, guidati da Clay Bolt e Eli Wyman, in un’impervia isola indonesiana delle Molucche del Nord.

Nonostante la difficoltà della spedizione, i ricercatori sono alla fine riusciti a individuare un esemplare femmina sulla cima di un albero a 2,4 metri di altezza.
Le api giganti di Wallace depongono le uova nei termitai, proteggendo il nido dalle termiti stesse.

Una femmina può raggiungere un’apertura alare di oltre 6 centimetri e una lunghezza di 3,9 centimetri. Per questo viene considerata l’ape più grande del mondo. I maschi, più piccoli, raggiungono poco più di 2 cm.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it