Indonesia, scoperta (di nuovo) l’ape gigante: è la più grande del mondo

A scovare l'imenottero, creduto estinto nel 1981, una spedizione della Global Wildlife Conservation

22 Febbraio 2019

Fino ad oggi si credeva estinta, invece, è viva e come!
Era dal 1981 che nessuno aveva più avvistato l’ape gigante di Wallace (Megachile pluto), esemplare di imenottero scoperto nel 1858, sull’isola di Bacan, dal naturalista britannico Alfred Russel Wallace.

A scovarla 38 anni dopo, un team di ricercatori della Global Wildlife Conservation, guidati da Clay Bolt e Eli Wyman, in un’impervia isola indonesiana delle Molucche del Nord.

Nonostante la difficoltà della spedizione, i ricercatori sono alla fine riusciti a individuare un esemplare femmina sulla cima di un albero a 2,4 metri di altezza.
Le api giganti di Wallace depongono le uova nei termitai, proteggendo il nido dalle termiti stesse.

Una femmina può raggiungere un’apertura alare di oltre 6 centimetri e una lunghezza di 3,9 centimetri. Per questo viene considerata l’ape più grande del mondo. I maschi, più piccoli, raggiungono poco più di 2 cm.

2019-02-22T15:25:28+01:00