Nayt torna con Raptus 3, il nuovo disco disponibile da marzo

Nayt torna con Raptus 3, il nuovo disco disponibile da marzo

Il rapper chiude la trilogia aperta nel 2015
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Uscirà il 15 marzo il terzo disco di Nayt, Raptus 3. Il disco è stato anticipato dai singoli “Fame” feat. Madman e “Gli occhi della tigre” e “Animal”.

Il disco, prodotto da 3D, chiude la trilogia iniziata dal rapper nel 2015, Raptus. Nayt regala, in pieno suo stile, rime al vetriolo e beat che catturano dal primo ascolto. Questa la cover del nuovo disco.

Biografia
 
Classe ’94, Nayt è balzato all’attenzione degli addetti ai lavori a soli 16 anni grazie al singolo No Story, prodotto dal dj e beatmaker 3D. Il sodalizio tra i due, proseguito negli anni successivi, avrebbe portato all’ingresso del rapper nella label VNT1, di cui 3D è fondatore. Da allora, Nayt è andato affermandosi come uno dei nomi più prolifici ed innovativi nel panorama rap italiano, stringendo collaborazioni con artisti del calibro di Emis Killa, Gemitaiz, Jesto, Madman, Canesecco, Primo Brown. Tra i suoi singoli di maggiore diffusione, ricordiamo Poveri, Spaghetti, Autovelox con Gemitaiz, Piove, Brillo, Pezzi Di Me e Freestyle 21.

La spontaneità nel riuscire a variare registro musicale, alternando brani tecnici ad altri più melodici e passando con estrema facilità dall’extrabeat al cantato, è carattere distintivo di Nayt. I suoi stessi album, d’altronde, sono un mix riuscitissimo di ballads e bangers, di synth ipnotici, riff di chitarra e brani unplugged che spaziano dalle atmosfere più calde del jazz e del rhythm’n’blues alla trap e all’elettronica. Ad unirli, un solo filo conduttore, quello della ricerca per il suono perfetto, capace di tenere incollato l’ascoltatore e di conquistarlo al momento.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it