Una sera decidemmo di provare senza preservativo ma...

Una sera decidemmo di provare senza preservativo ma…

Buonasera esperti vi scrivo per esporvi un “problema”. Ho 4 giorni di ritardo ed sono relativamente preoccupata.
Inizio col dirvi che durante i rapporti con il mio fidanzato abbiamo sempre usato e controllato il preservativo, ma una sera decidemmo di provare senza, un po’ presi dall’ansia e dalla paura di sbagliare tempo di due spinte ed è uscito fuori. Prima di procedere abbiamo controllato se fosse bagnato ma era completamente asciutto e lui dice che essendo in “ansia” era difficile che potesse uscire del liquido preseminale (abbiamo letto che quest’ultimo possa contenere spermatozoi). Successivamente abbiamo completato l’atto utilizzando un preservativo.
Secondo voi c’è qualche possibilità che io sia incinta? Ho tutti i sintomi, dolore e gonfiore al seno e da due giorni forti mal di testa tipici da ciclo.
Sono un po’ sotto stress ed inoltre circa una 20ina di giorni fa ho effettuato per 6 giorni punture di rocefin e bentelan (ogni volta che le ho fatte il ciclo ha ritardato) ed ora per altri 20 ho da completare una cura a base di integratori alimentari, potrebbe essere questo?
Chiedo scusa per i particolari ma vorrei essere tranquilla.

Rossella



Cara Rossella,
hai ragione in letteratura sembra una questione aperta sul liquido preseminale in quanto tutti gli studi sono realizzati in base a una bassa numerosità di soggetti, motivo per cui i risultati di queste ricerche non possono essere completamente generalizzabili. Secondo alcune ultimi recenti studi non dovrebbero esserci spermatozoi mobili all’interno del liquido preseminale e seppure ve ne fossero piccole quantità questi non sarebbero in grado di fecondare. Rispetto a quello che ci scrivi non sembra ci siano particolari rischi, la penetrazione è durata pochissimo non vi è stata una vera eiaculazione per cui i rischi dovrebbero essere nulli. 
Potrebbero esserci dei rischi di concepimento solo nel caso in cui ci fossero stati dei  rapporti ravvicinati senza alcuna protezione, soprattutto se la donna si trova nel suo periodo fertile. Non basta infatti una buona pulizia del pene per eliminare residui di sperma, considera che gli spermatozoi rimangono in vita nelle ghiandole che si trovano vicino alla base del pene e quindi possono fuoriuscire anche nelle primissime fasi dei rapporti successivi.
Ma questo non sembra essere il vostro caso. Inoltre considera che diversi possono essere i fattori che incidono sull’andamento del ciclo, in primis interferenze con farmaci e stress emotivo. Quando si verifica una situazione di stress vengono prodotti due ormoni il cortisolo e l’adrenalina che ci consentono di far fronte a una situazione di emergenza. Se la situazione si prolunga la reazione “ormonale” di allarme va ad influenzare l’ipotalamo, dove risiedono anche le strutture di controllo del ciclo mestruale. Ciò può causare un blocco dell’ovulazione, o un’alterata produzione del progesterone, per cui le mestruazioni possono presentarsi in anticipo, o ritardare, saltare completamente, o presentarsi con fenomeni di spotting, cioè perdite scarse e scure. Se non riesci a tranquillizzarti e hai bisogno di uno strumento più concreto potresti effettuare un test di gravidanza valido sin dal primo giorno di ritardo.
Speriamo di essere stati di aiuto…
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it