Wikipedia oscura le pagine per "salvare il diritto d'autore"

Wikipedia oscura le pagine per “salvare il diritto d’autore”

Prosegue la protesta della più grande enciclopedia online
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Sta per giungere al termine l’odissea sul diritto d’autore in Europa. Domani, 26 marzo, il Parlamento europeo voterà su una nuova direttiva che detterà le modalità di comunicazione nell’era digitale.
Una minaccia alla libertà online che creerebbe ostacoli all’accesso alla Rete imponendo nuove barriere, filtri e restrizioni, secondo Wikipedia, che continua la sua protesta oscurando nuovamente le pagine di ricerca (italiane).
La battaglia della più grande enciclopedia online, iniziata lo scorso luglio, si focalizza su due punti della nuova direttiva: l’articolo 11 e l’articolo 13.

L’articolo 11 prevede il pagamento per l’utilizzo dei contenuti di giornali, foto, video, musica protetti da copyright da parte dei big del digitale, come Google e Facebook.

L’articolo 13, invece, prevede un sistema di riconoscimento preventivo del materiale condiviso. Come Content ID di YouTube, i contenuti sarebbero verificati prima di essere diffusi online. In caso siano protetti da diritto d’autore verrebbero immediatamente bloccati ed eliminati.

“Entrambi questi articoli rischiano di colpire in modo rilevante la libertà di espressione e la partecipazione online. Nonostante Wikipedia non sia direttamente toccata da queste norme, il nostro progetto è parte integrante dell’ecosistema di internet”si legge su WIkipedia. “Gli articoli 11 e 13 indebolirebbero il web, e indebolirebbero Wikipedia”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it