Il Majorana di Rossano vince concorso 'Scrivere il teatro'

Il Majorana di Rossano vince concorso ‘Scrivere il teatro’

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Si apre il palcoscenico per i giovani studenti italiani che oggi, giornata mondiale del teatro, hanno celebrato la ricorrenza partecipando alla premiazione del concorso ‘Scrivere il teatro,’ promosso dal Miur e dall’international Theatre Insitute.

Ospiti del teatro Vascello di Roma, i ragazzi hanno messo in scena opere scritte, dirette e interpretate esclusivamente da loro. Sul palco si alternano i giovani attori, a partire dai piccoli studenti della scuola primaria ‘Manzoni’ di Parabiago in provincia di Milano fino ai ragazzi dell’istituto comprensivo ‘Bagnera’ di Roma e ai liceali del ‘Leopardi’ di San Benedetto del Tronto.

Ma a vincere la competizione sono stati gli studenti dell’istituto ‘Majorana’ di Rossano Calabro, che hanno messo in scena la storia di Giuseppe, adolescente orfano di madre che ha un rapporto conflittuale con il padre. “Il teatro è scuola- ha detto in apertura Giuseppe Pierro del Miur- questo progetto ha dimostrato che dietro l’arte c’è un duro lavoro, per questo i vincitori sono tutti i ragazzi che hanno partecipato, insieme ai loro insegnanti”.

Più di 200 le scuole coinvolte in Italia per ogni ordine e grado, che hanno affrontato il tema del disagio giovanile con molteplici sguardi. Integrazione, futuro, alienazione ma anche filosofia, attualità e leggerezza. “Il teatro è un Paese in sé, un grande territorio che copre il mondo intero- ha scritto il regista cubano Carlos Celdràn in un messaggio letto alla platea- È un viaggio attraverso l’immaginazione della tua gente, un seme che viene seminato nelle terre più remote: la coscienza civica, etica e umana dei tuoi spettatori”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it