Lapingra, "1993" è il nuovo singolo del duo romano

Lapingra, “1993” è il nuovo singolo del duo romano

Il video
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Gioie e dolori di giovani laureati che cercano il vero amore in discoteca con un preservativo in tasca”. È online “1993”, il nuovo singolo dei Lapingra, quarto estratto daAmore e Soldi”, l’ultimo album del duo romano uscito il primo marzo per Bassa Fedeltà e distribuito da Artist First.

“1993” è uno dei brani più rappresentativi di questo ultimo lavoro dei Lapingra: c’è la post adolescenza, l’amicizia, l’amore i desideri e le difficoltà, scritto con la maturità che è la cifra distintiva del duo romano.

Alla fine, come nel video girato da Valentina Pascarella (regista tra l’altro degli ultimi clip di Clavdio), rimane solo una cosa: la comprensione che farsi la guerra sfianca e non porta mai a nulla.

BIO

Lapingra è un duo composto da Angela Tomassone e Paolo Testa, che si forma a Roma nel 2007. Inizialmente ispirati dalla scena musicale electro/folk/low-fi americana e islandese, tra il 2007 e il 2011 i Lapingra registrano in casa due Ep: il loro primo album Salamastra e un musical per il teatro, Orfeo Aglinferi!

Per portare dal vivo Salamastra i Lapingra si arricchiscono dal vivo di un collettivo eclettico di musicisti che collaborano anche all’arrangiamento e alla composizione del disco The Spectaculis (2016), concept album che diventerà anche un film (attualmente in corso di realizzazione).

Nell’estate del 2017 i Lapingra iniziano a registrare nuovi brani in italiano dal sound più minimale e ispirati dai cantautori italiani e americani dei primi anni 60, arricchendolo di ritmi e sonorità che ricordano Nada, gli Smiths, ma anche Paolo Conte e i Matia Bazar. Alcuni di questi brani confluiscono nell’album Amore e Soldi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it