Monica Contraffatto: “Lo sport è stata la mia luce in fondo al tunnel”

ROMA – “Lo sport è stata la mia luce in fondo al tunnel, sul letto d’ospedale mi si è aperto un nuovo mondo. La cosa più bella che c’è nella vita è che se cadi ti puoi rialzare, sei tu a decidere di rialzarti quindi se l’ho fatto io lo possono fare tutti”. Cosi a […]

ROMA – “Lo sport è stata la mia luce in fondo al tunnel, sul letto d’ospedale mi si è aperto un nuovo mondo. La cosa più bella che c’è nella vita è che se cadi ti puoi rialzare, sei tu a decidere di rialzarti quindi se l’ho fatto io lo possono fare tutti”. Cosi a diregiovani.it Monica Contraffatto, militare e atleta paralimpica che si è innamorata della corsa quando dal suo letto d’ospedale, dopo essere stata vittima di un attentato in Afghanistan, guardava le paralimpiadi.

2019-04-03T16:56:23+02:00