I gatti riconoscono il loro nome. Parola di scienza

I gatti riconoscono il loro nome. Parola di scienza

I gatti domestici possono riconoscere le espressioni umane sulla base di differenze fonemiche
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Quello che i proprietari di felini sanno da sempre, ora è stato confermato dalla scienza. I gatti riconoscono il loro nome, o meglio, la sonorità del fonema associato ad esso. E non solo.

Al contrario dei cani, la capacità dei gatti domestici di comunicare con gli umani non è stata esplorata a fondo.
Lo studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature da un team di ricercatori dell’Università di Tokyo, ha dimostrato che i gatti domestici possono riconoscere le espressioni umane sulla base di differenze fonemiche e che, dunque, possiamo utilizzare questa capacità per migliorare la loro vita.

Ad esempio, possiamo far sì che i gatti imparino che oggetti o luoghi pericolosi sono indicati da espressioni specifiche.

In una serie di diversi esperimenti, il team ha scoperto che i gatti mostravano una risposta significativa ai loro nomi, anche dopo aver ascoltato suoni simili o i nomi di altri gatti “coinquilini”.

I felini presi in esame hanno mostrato interesse anche quando a chiamarli non erano i loro proprietari.

Se i gatti associano il proprio nome a premi o fattori di stress, è ragionevole pensare che reagiscano al loro nome.

Lo studio ha gettato nuova luce sulla capacità dei gatti di comunicare con gli umani.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it