Edu Day 2019: a Matera in 1500 a lezione di tecnologia

Edu Day 2019: a Matera in 1500 a lezione di tecnologia

Arriva al Sud l'evento Microsoft dedicato alla didattica innovativa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Robotica e storia, intelligenza artificiale e letteratura. Per preparare i giovani al domani, saranno indispensabili tutte le discipline, e per dimostrare che conoscenza e innovazione non sono in disaccordo, non poteva esserci scenario migliore di Matera, capitale della cultura 2019, che oggi ha ospitato l’Edu Day 2019, il festival della scuola del futuro promosso da Microsoft.

Più di 1500 tra studenti, docenti e rappresentanti di istituzioni e imprese, hanno partecipato all’evento nato per promuovere la diffusione della cultura digitale e la consapevolezza delle opportunità che la tecnologia può generare in termini di occupazione e crescita economica. Entro il 2020, infatti, in Italia saranno creati 135mila nuovi posti di lavoro nel settore dell’ict, che non riusciranno a essere coperti a causa del divario tra le competenze richieste dal mercato del lavoro e quelle effettivamente disponibili, un fenomeno che rallenta la crescita e l’innovazione.

“Investire nelle competenze è quindi determinante per il futuro dei giovani italiani e in generale del nostro Paese- ha commentato Silvia Candiani, amministratore delegato di Microsoft Italia- il nostro futuro dipende da quanto saremo efficaci e determinati insieme al mondo della scuola nel far sì che i nostri ragazzi abbraccino con consapevolezza e con un ruolo attivo, da veri protagonisti, le sfide del digitale, non come spettatori di fronte al cambiamento in atto”.

L’Edu Day, organizzato nell’ambito del protocollo d’intesa con il Miur, fa parte del più ampio progetto Ambizione Italia, avviato a settembre 2018 per accelerare la trasformazione digitale in Italia, facendo leva proprio sulle opportunità offerte dall’intelligenza artificiale. Con l’iniziativa, Microsoft si propone di coinvolgere entro il 2020 oltre 2 milioni di giovani, studenti, Neet e professionisti in tutta Italia, formando oltre 500.000 persone e certificando 50.000 professionisti.

Oggi a Matera è stato inaugurato un nuovo hub per gli studenti, dove i ragazzi potranno assistere a corsi dedicati all’intelligenza artificiale e alla robotica attraverso un approccio esperienziale, mentre nell’istituto ‘Torraca’ prenderanno avvio i corsi di formazione avanzata per gli insegnanti. Nel corso dell’evento Microsoft ha annunciato anche una partnership con Indire per promuovere la sperimentazione di Minecraft e il lancio di Flipgrid, la piattaforma per il social learning disponibile gratuitamente per tutte le scuole anche in Italia.

L’hub inaugurato oggi, che coinvolgerà un totale di 250mila studenti tra i 12 e i 18 anni – l’80% dei quali dislocati nelle aree più svantaggiate del Paese – si unisce agli altri 37 hub già presenti su tutto il territorio italiano o in fase di apertura, e chiamerà gli studenti di tutta la Provincia a cimentarsi in laboratori di produzione, hackathon e maratone di creatività con l’obiettivo di integrare al programma didattico tradizionale quelle competenze digitali così tanto richieste dal mercato del lavoro, attuale e futuro.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it