'No hate speech', atleti italiani contro il razzismo

‘No hate speech’, atleti italiani contro il razzismo

Presentata la campagna Astoria 2019
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Contrastare il linguaggio d’odio, la violenza e il razzismo. È l’obiettivo della nuova campagna sociale ‘No hate speech’ – presentata a Verona, nel corso del Salone internazionale del vino – promossa da Astoria wines e realizzata in collaborazione con il Ciai, il Centro italiano aiuti all’infanzia, e patrocinata dal Coni.

L’iniziativa unisce lo sport e il mondo dei social, su temi come il razzismo, la discriminazione e l’odio sociale. Per promuoverla e’ stato realizzato il video ‘Speak out against hate speech – atleti contro il razzismo’, con protagonisti sei sportivi di origine straniera, ma che rappresentano l’Italia nelle competizioni internazionali.

I ragazzi, vittime di insulti, rispondono raccontando in modo positivo il loro essere italiani e la loro passione per lo sport e la maglia azzurra. Gli atleti sono Eyob Faniel, Najla Aqdeir, Yohanes Chiappinelli, Yassin Bouih, Eusebio Haliti della nazionale di atletica leggera e la tuffatrice Noemi Batki. Il video e’ l’apripista di un progetto piu’ ampio che istituisce un concorso, rivolto a filmmaker e videomaker di tutta Italia, a supporto di progetti a tema ‘No hate speech’, per favorire l’integrazione.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it