Aspettando il primo disco di Gionata. La videointervista

Aspettando il primo disco di Gionata. La videointervista

Dalla psichedelia al cantautorato italiano. L'album dell'artista lucchese di casa a Milano uscirà in Autunno per Phonarchia Dischi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Roma – Esce in autunno per Phonarchia Dischi il primo disco solista di Gionata. Ex Violacida, band rock-pop di Lucca, il cantautore nel frattempo si è trasferito a Milano e ha pubblicato due singoli: Frigorifero e Oceano. Le sue canzoni parlano, nemmeno a dirlo, di amori, litigi, serate e malinconia il tutto con un tocco di disincanto tipico della sua terra d’origine. Aspettando l’album, Gionata si è raccontato ai microfoni di diregiovani.it.
Dall’amore per Syd Barrett alla psichedelia, Gionata solo negli ultimi tempi ha scoperto l’importanza di melodia e testi che parlano di storie realmente vissute in prima persona.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it