Presto in libreria "Roma Brucia. Quarant'anni di musica capitale"

Presto in libreria “Roma Brucia. Quarant’anni di musica capitale”

Fuori Goodfellas Edizioni il primo libro dedicato al panorama rock romano del passato e del presente. Un volume firmato Federico Guglielmi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Roma – Mancava nel panorama dell'”editoria musicale” la fotografia di quella scena rock (e non solo) nata e cresciuta nei circuiti underground della capitale. Dal 10 maggio arriva però in libreria “Roma Brucia. Quarant’anni di musica capitale”. Un volume fuori per Goodfellas Edizioni firmato Federico Guglielmi. Una certezza del giornalismo musicale, testimone oculare e puntuale cronista di quanto accaduto nell’ambito della nuova musica nazionale da oltre quattro decenni.
Roma Brucia è infatti un’ampia selezione di quanto da lui scritto a proposito delle tante scene che si sono avvicendate e sovrapposte nella capitale. Un libro prezioso per la quantità e la varietà del materiale, ma soprattutto perché costituito da testimonianze in massima parte contemporanee agli eventi e non ricostruite con il senno di poi.
 
Dalla seconda metà degli anni ’70 il punk ha cambiato il volto del rock, creando una linea di demarcazione tra “prima” e “dopo”: nuovi stili, nuovi atteggiamenti e nuovi modi di proporsi al pubblico e sul mercato si sono affermati ovunque nel mondo con effetti ancora evidenti. In questo quadro anche Roma si è ritagliata un suo spazio, dando vita a centinaia di realtà significative che a volte hanno conquistato le luci dei riflettori e in altri casi sono rimaste più di culto: dal punk dei Bloody Riot al folk-rock de Il Muro del Canto, passando per il combat-rock della Banda Bassotti, il rap degli Assalti Frontali, la nuova canzone d’autore di Max Gazzè, Niccolò Fabi, Daniele Silvestri, Tiromancino e Riccardo Sinigallia, l’indie de I Cani, fino a band affermatesi pure all’estero come Zu e Giuda. 
Con seicento pagine tra recensioni di dischi e concerti, interviste, fotografie e ritratti, Roma Brucia è un pezzo di storia e un importante regalo ad una città che mai come oggi sembra averne bisogno. Perché la capitale ha sempre offerto (e continua a farlo) musica personale e di grande interesse.

Federico Guglielmi ha fondato e diretto il mensile Velvet e il trimestrale Mucchio Extra, è stato caporedattore e redattore de Il Mucchio Selvaggio, ha scritto per Rockerilla, Rumore, Rockstar e altre riviste. Da un paio di decenni è responsabile delle pagine musicali di AudioReview; inoltre, collabora stabilmente con Blow Up, Classic Rock, Vinile e Rai Isoradio. Ha pubblicato oltre venti libri, è stato conduttore/autore di varie trasmissioni radio della RAI tra le quali Stereonotte e Stereodrome, ha firmato la produzione artistica di ventidue dischi e tanto altro ancora. Il suo L’ultima Thule ha vinto l’Indie Blog Award per il miglior blog musicale nel 2014 e nel 2017.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it