Enrico Nigiotti e il piacere di lasciarsi andare nel video di "Notturna"

Enrico Nigiotti e il piacere di lasciarsi andare nel video di “Notturna”

Il testo della canzone
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – È online da oggi il video di “Notturna”, il nuovo singolo di Enrico Nigiotti, disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming.

Il video di “Notturna”, regia di Fabrizio Cestari, è ambientato all’interno di un bagno in un locale immaginario, attraversato da tante persone, che come unico desiderio hanno quello di vivere la propria vita senza ostacolare quella degli altri. “Notturna” è un brano dal ritmo estivo e coinvolgente.

All’interno di un bagno qualsiasi, numerose persone continuano ad entrare e uscire, molte di loro sfogano i propri desideri, senza preoccuparsi minimamente di chi hanno intorno – racconta Enrico Nigiotti – Ognuno di loro racchiude passioni che non si possono controllare…e tutto sommato è bello lasciarsi andare”.

Il testo

E senti come soffia bene

Sarà la notte che sale addosso
sarà che forse ti chiamo adesso
sarà che in fondo meglio un messaggio
se ci vediamo da te è lo stesso
sarà la notte sarà ribelle
sarà che noi non pensiamo a niente
niente castelli sotto ai cuscini
niente di niente
più giù ti sento
più su ti prendo
dentro ad un brivido che bussa sotto al letto
a ritmo lento a ritmo svelto
dentro ad un brivido che soffia nell’orecchio

Senti come soffia bene
bene bene

A piedi nudi sul pavimento
in sottofondo c’è sempre Vasco
ti giuro ormai sei un pensiero fisso
un desiderio che non mi perdo
ad occhi aperti con poca luce
ti prendo forte un po’ sottovoce
e come soffiano i tuoi respiri
sulla mia pelle
più giù ti sento
più su ti prendo
dentro ad un brivido che bussa sotto al letto
a ritmo lento, a ritmo svelto
dentro ad un brivido che soffia nell’orecchio

Senti come soffia bene
bene bene
senti come soffia bene
bene bene

E tutto quello che c’è
questo sentirsi in disordine
io non capisco cos’è
ma non ho voglia di smettere, smettere
fare finta di scappare e passa in un secondo
fare finta di scappare e passa

Più giù ti sento
più su ti prendo
dentro ad un brivido che bussa sotto al letto
a ritmo lento a ritmo svelto
dentro ad un brivido che soffia nell’orecchio

E senti come soffia bene
bene bene
e senti come soffia bene
bene bene
e senti come soffia bene

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it