Il preservativo si è rotto, lui non era ancora venuto, cosa fare?...

Il preservativo si è rotto, lui non era ancora venuto, cosa fare?…

Buongiorno, sabato 18 ho avuto un rapporto con il mio ragazzo e credo che ero nel periodo di ovulazione visto che il ciclo mi era venuto giorno 5.
Il rapporto era protetto, ma ad un certo punto il preservativo si è rotto
(lui non era ancora venuto) ho sempre sentito parlare di liquido
preseminale e mi è venuta un ansia pazzesca. Cosa dovrei fare? È il caso
di ricorrere alla pillola dei 5 giorni? Grazie in anticipo!

Anonima, 26 anni


Cara Anonima,
tecnicamente affinchè si innesti una gravidanza è necessario che vi sia un rapporto completo in assenza di contraccettivi di barriera durante il periodo fertile. Sebbene fossi probabilmente nel periodo ovulatorio da quello che ci racconti non vi è stata alcuna eiaculazione. Anche se non sempre è così facile avere un perfetto controllo del proprio corpo in momenti di piacere.
Rispetto al liquido pre-speramatico devi sapere che i pareri scientifici sono contrastanti. Considera che anche confermando che nel liquido pre-seminale siano presenti spermatozoi, la possibilità di gravidanza solo attraverso la penetrazione di questo liquido, e non dell’eiaculato, non è significativa, poiché, in caso ci fossero spermatozoi, la loro qualità e quantità sarebbe bassa e di conseguenza non è certo che possano fecondare. Infine potrebbe non essere facile per questi pochi spermatozoi superare tutte le barriere del sistema riproduttore femminile ed arrivare all’ovulo.
Dalle informazioni che ci fornisci, ci sembra che le possibilità di una gravidanza siano basse, sebbene in una consulenza online, non avendo strumenti di approfondimento, non è possibile escluderlo totalmente.
Puoi provare a rivolgerti al consultorio di zona o al tuo ginecologo di fiducia per descrivere in modo più accurato la situazione e decidere il da farsi.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it