23 maggio, la scuola Don Milani sulla Nave della legalità

23 maggio, la scuola Don Milani sulla Nave della legalità

Tanti i progetti portati avanti da docenti e alunni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Da dei anni, il circolo didattico Don Milani di Randazzo partecipa alla manifestazione #PalermoChiamaItalia del capoluogo siciliano, celebrando la memoria di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Francesca Morvillo e degli agenti delle loro scorte, vittime, 27 anni fa, delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio. La scuola primaria ha vinto la selezione regionale del concorso ‘Follow the money. Da Giovanni Falcone alla Convenzione ONU di Palermo contro la criminalità organizzata transnazionale’ bandito dalla Fondazione Falcone e dal ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca.

Gli alunni della scuola di Randazzo saranno presenti domani nell’Aula Bunker dell’Ucciardone e quattro di loro stanno partecipando al viaggio sulla Nave della Legalità che, da Civitavecchia, arriverà a Palermo. “La nostra scuola è impegnata sul piano della legalità con molteplici iniziative. Collaboriamo con Rita Sparta’, figlia e sorella di tre vittime innocenti della mafia”.

Così Rita Pagano, dirigente scolastica del Don Milani racconta all’agenzia Dire i progetti della scuola siciliana, ricordando, inoltre, le morti di Antonio Spartà e dei suoi figli Pietro e Vincenzo che furono freddati a colpi di fucile nel 1993, mentre lavoravano nella loro campagna e ‘rei’ di essersi rifiutati di pagare il pizzo. Tra i progetti, anche il ‘Profumo della Legalità’.

Si tratta di un vero e proprio orto aromatico all’interno della scuola, coltivato e curato dagli stessi alunni che ogni anno realizzano piccoli sacchetti di erbe aromatiche, accompagnati dai ‘pizzini’ della legalità. L’orto del circolo didattico Don Milani è dedicato alla famiglia Sparta’.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it