Ricci senza permanente: il pelo ribelle dei gatti Selkirk Rex

Ricci senza permanente: il pelo ribelle dei gatti Selkirk Rex

Come gli altri esemplari di tipo Rex, anche i Selkirk sono gatti estremamente vivaci e giocherelloni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Chioma folta e boccolosa senza permanente? Un sogno per molti, realtà per il Selkirk Rex.
Il gatto riccio esiste, ed è ufficialmente riconosciuto come razza.
A differenza del gatto LaPerm, anch’esso riccioluto, il pelo del Selkirk è abbondante e più spesso.
Proprio per questo, molto spesso è indicato come “gatto nelle vesti di pecora”.

Il primo Selkirk Rex è nato da un gatto selvatico in Montana nel 1987.
L’unica gattina insolitamente ricoperta di ricci della cucciolata è stata donata all’allevatore Jeri Newman, che l’ha battezzata Miss DePesto.
Dopo essersi accoppiata con un persiano nero, ha dato alla luce tre gattini ricci e tre gattini “lisci”.



Il nome “Selkirk” è stato scelto da Jeri Newman, in onore di suo padre, rendendo questa la prima (e attualmente unica) razza di gatto ad essere intitolata a una persona reale.

Come gli altri esemplari di tipo Rex, anche i Selkirk sono gatti estremamente vivaci e giocherelloni.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it