Irama scalda l'estate con "Arrogante". Online il video

Irama scalda l’estate con “Arrogante”. Online il video

Il cantante un "arrogante" che viaggia in una Chevrolet Impala del ‘65 e indossa camicie aperte sul petto alla Versace-Miami primi anni 90
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dopo l’annuncio social di questo weekend, è  online il nuovo singolo dell’estate di Irama: “Arrogante”,  un brano dal ritmo latino, che unisce il reggaeton al movimento sensuale della bachata e al calore del flamenco.  

Il video girato a Miami

“Arrogante è un pezzo che esce dall’unione di culture diverse ma simili – così Irama parla della canzone – Ho girato il video a Miami, dove c’è un’altissima concentrazione di latini, e questo mi ha influenzato molto, perché è un mondo che non sento distante dalla nostra cultura mediterranea“.

Irama torna così con un nuovo tormentone e c’è un motivo: “Ho cercato di far uscire un sound adatto al periodo estivo perché la musica è come la vita, ci sono momenti difficili in cui si è più tormentati, altri riflessivi e poi dei momenti sbarazzini. Ecco Arrogante si piazza in questa fase. È una canzone leggera che vuol far ballare e vivere l’estate”.

Il video scritto e diretto da Gianluigi Carella (regista italiano under 30 stabilitosi a New York) riproduce perfettamente il sapore e la sensualità della cultura latina e il mescolarsi di culture diverse, la fotografia sapientemente usata dal giovanissimo Federico Tamburini riflette un tono vintage che ricorda film come Scarface o Miami Vice.

Miami, con il sole, le palme, il mare e i suoi colori vivi è la cornice ideale per ambientare il video che vede protagonisti Irama e la modella Mya Copeland che si lanciano in una coreografia movimentata e travolgente.

Il video spiegato dal regista Gianluigi Carella

“L’idea del video – dice Carella –  parte dal classico immaginario di una Florida un po’ vintage, Arrogante è la commistione di vari elementi scenici apparentemente distanti ma che uniti diventano cellule vitali di un universo stilizzato e personalissimo all’interno del quale il nostro arrogante viaggia in una Chevrolet Impala del ‘65 (che puntualmente porta a far ritoccare dal meccanico di fiducia – con toni che quesì ricordano “Grease”) – ma indossa camicie aperte sul petto alla Versace-Miami primi anni 90. Con la sua arroganza inizia a ballare coinvolgendo tutti gli avventori del bar cubano del quartiere

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it