Amici, il rapporto con i compagni e il primo disco. L'intervista a Jefeo

Amici, il rapporto con i compagni e il primo disco. L’intervista a Jefeo

Ecco tutto quello che ci ha raccontato il trapper prima del suo instore a Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Uscire dalla scuola di Amici e ritrovarsi in mezzo ai fan che cantano le tue canzoni è sicuramente una specie di sogno. È quello che sta vivendo Jefeo. Il trapper sta girando l’Italia con l’instore tour di presentazione del suo primo EP, “Teenager”. Diregiovani l’ha incontrato nella tappa romana a La Feltrinelli di Via Appia. 

Ci ha parlato della sua esperienza ad Amici e di come è nato il disco. Una raccolta di 8 brani, alcuni dei quali scritti prima ancora di sapere della sua partecipazione al programma di Maria De Filippi

Il talent è stato per Jefeo un trampolino di lancio importante, culmine di un cammino iniziato tanti anni prima. Dall’addio alla scuola dopo gli esami di terza media, alla gavetta e i lavoretti fatti per pagarsi la musica.

Scelte precise che Jefeo non rinnega. Nella vita, d’altronde, è importante impegnarsi in qualcosa. “Ho cercato di fare il possibile – ci ha raccontato – Andavo a lavorare, a 15 anni ho fatto l’imbianchino. Non è che non volevo fare niente. Volevo pagarmi la musica, con la situazione economica che avevo in casa volevo fare il possibile perché ci credevo tanto”.

jefeo instore tour

Nella scuola di Maria ha trovato un mezzo per migliorarsi: “L’esperienza in sé è una cosa fighissima perché entri che sei fatto in un certo modo ed esci che sei tutt’altra persona quindi se sei tutt’altra persona sei anche tutt’altro artista”. Per questo, secondo Jefeo, Amici è stato utile: “Ti fa vivere la musica al 100% e ti fa fare ancora di più di quello che sapevi fare prima”.

Tanti i consigli ricevuti nel corso della sua permanenza nella scuola, principalmente dai vocal coach, e tanta voglia di collaborare con i compagni d’avventura. Con Alberto e Mameli prove di featuring, poi non andate a buon fine per via delle tempistiche ristrette all’interno della scuola. 

Ora, ancora incredulo, Jefeo si gode il momento d’oro e ancora si stupisce nel sentire i suoi fan cantare le canzoni dell’EP. Presto potrebbe uscire anche qualcosa di nuovo, il trapper non si ferma mai. In un futuro prossimo ci saranno anche delle date live, che saranno annunciate sui canali ufficiali.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it