Roma, associazioni contro feste ultimo giorno di scuola

Roma, associazioni contro feste ultimo giorno di scuola

"Tutelare parchi". Appello alla sindaca Raggi e al prefetto di Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – In vista della chiusura delle scuole è stato lanciato oggi un appello alla sindaca della Capitale, Virginia Raggi, e al prefetto di Roma, Gerarda Pantalone, affinché venga attuato un piano di vigilanza straordinario nelle ville storiche.

A chiederlo sono l’Associazione per Villa Pamphili, l’Osservatorio ambientale Sherwood, l’Associazione sportiva Leprotti di Villa Ada e l’Associazione Aurelio volontari decoro XIII che, dopo aver assistito negli anni scorsi alla presa d’assalto da parte degli studenti di ville storiche e parchi, oggi chiedono “che sia messo in campo un congruo numero di operatori per un efficace servizio di controlli che possa scoraggiare le azioni di vandalismo attraverso multe, sequestri di materiali e, nei casi più gravi, denunce”.

Ogni anno alla chiusura dell’anno scolastico, la città è invasa da studenti in vena di festeggiamenti. A farne le spese sono soprattutto le grandi Ville della Capitale il cui patrimonio storico ambientale è vittima di bagni e tuffi nelle fontane storiche e nei laghetti, dove vivono numerosi animali selvatici.

Le Associazioni denunciano inoltre la grande quantità di rifiuti abbandonata sui prati e nei viali: soprattutto bombolette di schiuma da barba, contenitori per le uova e palloncini colorati, per non parlare delle scritte vandaliche lasciate a sfregio di qualsiasi bellezza artistica. Per fermare la ‘giornata nera’ delle ville storiche della capitale le Associazioni confidano sul fatto “che chi è preposto a garantire la sicurezza e il vivere civile accolga la nostra sollecitazione e predisponga un piano di interventi efficaci”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it