Roma, una nuova sede e un palinsesto estivo: Voicebookradio cresce

Roma, una nuova sede e un palinsesto estivo: Voicebookradio cresce

Tante le novità della radio web nata nel liceo Kennedy di Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Nel 2015, da un’idea di Giulio Ceccanei e Lidia Cangemi, dirigente scolastica del liceo Kennedy di Roma, nasceva ‘Radio Kennedy’, un esperimento creato all’interno della scuola per avvicinare i ragazzi al mondo radiofonico. Diventata voicebookradio.com, oggi la radio ha 26mila ascolti al mese, 5mila ragazzi che hanno svolto l’alternanza scuola-lavoro e una nuova sede, inaugurata questa mattina nella succursale del liceo Kennedy, in Via della Lungara a Roma.

Due studi di registrazione, una redazione composta da under30 e un nuovo palisesto pronto ad accompagnare l’esate degli studenti di tutta Italia. “Ora ci stiamo davvero professionalizzando”, ha commentato Carlotta Valitutti, co-direttrice artistica di voicebookradio.com, che nella nuova programmazione curerà il programma serale ‘Carlo di notte’, uno spazio dedicato ai nuovi universi musicali.

“Manca qualcuno che capisca cosa vogliono i giovani- continua- e quello che faremo e’ dare spazio a loro, al loro linguaggio e ai loro interessi”. Ma sempre in maniera professionale, come commenta la dirigente Lidia Cangemi, “la qualità è altissima, perché i ragazzi hanno sempre pensato di fare radio e non una radiolina- aggiunge- è stata una grande scommessa, non ci credeva nessuno e in pochi conoscevano le radio web. Oggi abbiamo più ascolti di molte radio web commerciali”.

Tra le novità del palinsesto estivo, uno spazio dedicato all’attualità, un format sul mondo della scuola, una rubrica cinematografica e anche un programma sul mondo della cucina. “La novità principale è il connubio tra adulti e giovani, che dialogheranno insieme per far emergere punti di vista diversi sullo stesso argomento”, continua Carlotta Valitutti. Tra le tematiche che verranno approfondite, spazio ai temi che più interessano i ragazzi, come ambiente, scuola, attualità e ovviamente musica.

“Prima non conoscevo le web radio- commenta Veronica, che si divide tra università e redazione radiofonica- oggi mi accompagna in tutti i momenti della giornata, in macchina o mentre studio”. Sono 26 le scuole che hanno abbracciato il progetto, diventato anche un’associazione senza scopo di lucro. “La nosrta è una startup nata da poco- conclude Carlotta Valitutti- ma speriamo di creare una community di giovani sempre più grande”. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it