Il curioso caso di Peter, il cane con la sindrome della "capra che sviene"

Il curioso caso di Peter, il cane con la sindrome della “capra che sviene”

Se troppo emozionato, il cucciolo di spaniel irrigidisce la muscolatura e si accascia a terra con le zampe rigide
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Svenire per l’emozione? Per Peter non è solo un modo di dire. Oltre ad essere dolcissimo, il cucciolo di cocker spaniel è un cane davvero speciale.
Quando è spaventato, eccitato o semplicemente molto stanco, Peter irrigidisce le zampe e si accascia a terra restando con la muscolatura rigida.

Questo comportamento ricorda molto le cosiddette “capre che svengono”, quegli ovini che a causa della miotonia, una condizione genetica ereditaria, quando spaventati subiscono una contrazione prolungata della muscolature.

Anche Peter potrebbe soffrire della “sindrome della capra che sviene”.

Sebbene non gli causi dolore e sia un cucciolo felice e in salute, i suoi genitori umani vorrebbero fosse in grado di correre spensierato insieme agli altri cani, senza interruzioni da “svenimento”.
Per raccogliere fondi per i suoi esami e trattamenti, i proprietari di Peter hanno aperto una pagina crowdfunding su JustGiving.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it