Non ho più alcun tipo di rapporto con mia zia, una zia particolare...

Non ho più alcun tipo di rapporto con mia zia, una zia particolare…


Buona sera, da 4 mesi non ho più alcun tipo di rapporto con mia zia, una
zia particolare, una zia che ho scelto un anno fa come madrina di cresima e
che sa tutto di me. Una zia amica, anzi di più, una sorella, una seconda
mamma. Non ho più rapporti con lei a causa di un disguido successo con mio padre e mia madre (più con mia madre. Lei è la sorella di mio padre). Un disguido che sicuramente l’ha ferita, ma che poteva essere risolto (almeno nei miei riguardi, perché io centro poco) visto che l’ho chiamata per risolvere la cosa sin dal primo istante, ma nulla. I miei messaggi non
venivano letti (la famosa spunta blu di whatsapp non risultava), quindi
cancellava immediatamente i miei messaggi, alle chiamate non rispondeva
mai. Questo tutto fino al mio compleanno, perché poi ho scelto di non
cercarla più. Mi chiederete se sono andata a casa sua in tutto ciò ma la
risposta è no, anche se so che abitiamo a 5 km..non sono mai andata, e so
che è un errore, perché mi sono sentita rifiutata e cacciata già, come
ha fatto intendere ad altri della mia famiglia.quando mi vede per strada
non mi saluta, altre volte gira la testa. Ha detto e ha fatto capire che
ormai con noi (tolto papà) ha chiuso e che non ne vuole sapere più. Ma
come, proprio con me, che passavamo ore al telefono e che dormivamo
insieme? come è possibile che sto male solo io? Oggi parlando con mia
nonna, che sta male anche lei per ciò, mi ha riferito che per mia zia
questo è un capitolo chiuso e che non ne vuole sapere più anche di me.
Posso capire la delusione ricevuta da una discussione con mia madre ma a
tutto c è un rimedio. Siamo una famiglia. E poi io, perché? Il mese
scorso era il suo compleanno. Non mi ha mai risposto. Il giorno seguente
era il mio: non mi ha mai cercata. E da quel giorno, fino ad ora non l’ho
più cercata. So che per consiglio mi chiederete di andare a parlarci a
casa sua e togliermi tutti i i dubbi, ma non lo farò perché mi
caccerebbe. E poi mi sentirei a disagio. Non serviranno nemmeno le feste, i
pranzi o le cene di compleanno, perché non si è mai presentata: andava ad
esempio a fare gli auguri in un altro momento o per i pranzi/cene, mangiava da sola a casa sua e non tutti insieme. Quello che vi chiedo e come posso fare per realizzare questa situazione.. E come posso fare per dimenticare tutto questo dolore..

P., 29 anni


Cara P.,
ci dispiace molto per questo dolore misto a delusione che stai vivendo; non è facile accettare che una persona che ha fatto così tanto parte della nostra vita, ad un certo punto, per delle incomprensioni, decida di chiudere ogni rapporto e comunicazione. Ogni individuo ha un proprio modo di affrontare le situazioni e purtroppo, a volte capita, che l’unico modo che conoscono è rinnegare tutto e chiudere la porta. 
Ovviamente per te non è facile avvicinare tua zia, la paura del rifiuto è comprensibile e rischi di aggiungere solo altro dolore. Ci chiedi come fare a dimenticare tutta questa sofferenza, ma sai che non esiste un modo, solo il tempo potrà aiutarti ad accettare anche ciò che ti fa male così da poterci convivere come meglio puoi. Noi non conosciamo te e tua zia, ma ci descrivi un rapporto tra voi davvero speciale, unico. Continua a crederci, lascia scorrere del tempo e non è detto che pian piano zia non possa ricredersi e cercare una nuova vicinanza. Noi te lo auguriamo con tutto il cuore.
Se ti va torna a scrivere per farci sapere come procedono le cose.
In bocca al lupo.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it