Universiadi, venerdì a Napoli prima gara nazionale maschile rugby

Universiadi, venerdì a Napoli prima gara nazionale maschile rugby

Gli studenti universitari italiani inseriti nel girone con Giappone, Francia e Canada
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – A Napoli è cominciato il raduno della nazionale italiana universitaria Seven maschile di rugby, in vista delle gare alle Universiadi che avranno inizio venerdì con l’esordio contro il Giappone. Guidati dal coach Andy Vilk, i dodici studenti hanno preso confidenza con il manto sintetico del villaggio del rugby, unico campo di gara nella tre giorni agonistica che si concluderà con la finale per la medaglio d’oro nella serata di domenica 7 luglio.

“Affronteremo le tre gare del girone di qualificazione giocando secondo i nostri principi, senza farci condizionare dagli avversari- ha dichiarato il tecnico azzurro Vilk- stiamo focalizzando l’attenzione sul nostro gioco, conosciamo un po’ la Francia perché incontrata più volte ultimamente e che dispone di una rosa ampia; il Giappone è arrivato in Italia molto presto per adeguarsi al clima e prepararsi al meglio fisicamente mentre il Canada sarà un’incognita”.

La delegazione azzurra si è sistemata al villaggio atleti di Napoli che si trova al porto con gli alloggi ubicati su due navi da crociera. “Per i ragazzi Napoli 2019 sarà un’esperienza unica- ha proseguito Andy Vilk- e vivranno da vicino una manifestazione multidisciplinare che sono certo consentirà loro di arricchire la visione personale dello sport internazionale dato che non accade tutti i giorni di prendere parte ad un evento di questa caratura”.

Guidati dal capitano Luca Zini, studente dell’università di Padova, il gruppo ha potuto visitare la struttura partenopea già pronta per le gare del fine settimana. È stata allestita per l’occasione una tribuna da duemila posti per aumentare la capienza dell’impianto. “Giochiamo in casa e questo deve darci la carica giusta per affrontare ogni singola gara con determinazione- ha concluso l’allenatore della nazionale universitaria maschile- qui si respira un’energia speciale e non vediamo l’ora di prendere parte al torneo con il massimo dell’entusiasmo”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it