Nike Moon Shoe, vendute all'asta per circa 400mila euro

Nike Moon Shoe, vendute all’asta per circa 400mila euro

Le sneakers più costose di sempre
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Le Moon Shoe del 1972 sono state battute all’asta organizzata da Sotheby’s di New York per 437.500 dollari (circa 390mila euro). Le sneakers più costose di sempre sono state disegnate dal co-fondatore della Nike Bill Bowerman. Prezioso e raro. Il modello, infatti, è stato realizzato per le qualificazioni delle Olimpiadi del ’72. Ad aggiudicarsi uno delle dodici paia create e l’unico a non essere stato mai indossato è stato Miles Nadal, un collezionista canadese. Nadal, inoltre, si è portato a casa anche le altre 99 paia di sneakers messe all’asta da Sotheby’s per un valore complessivo di  850.000 dollari, che si aggiungono alla cifra pagata per le Moon Shoe.

Come sono nate e perché si chiamano Moon Shoe?

Per realizzare le Nike Moon Shoe, Bowerman utilizzò delle piastre per waffle rubate alla moglie. Grazie a queste poté creare dei tacchetti di nuova generazione che, successivamente, vennero presi per altri modelli di snakers come le Waffle Trainer. Perché si chiamano Moon Shoe? L’impronte che lasciano sul suolo assomiglia a quelle lasciate dagli astronauti della missione Apollo diretti sulla Luna.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it