Fumetti. Fuori in tutte le librerire Sacha e Tomcrouz

BAO Publishing porta in Italia il viaggio all'epoca dei vichinghi di un bimbo e il suo buffo chihuahua, un'avventura firmata da Halard e Quignon

Roma – Si chiama Sacha e Tomcrouz il primo volume di avventure scritto da Anaïs Halard e disegnato da Bastien Quignon. Fuori per la collana BaBAO di BAO Publishing
la storia vede protagonista Sacha, un bambino brillante, un raro caso di secchione ammirato da tutti a scuola. La sua mamma fa l’antiquaria e gli ha promesso, per il suo compleanno, un topo super intelligente che Sacha potrà portare a scuola per stupire i compagni. Invece… gli regala un chihuahua, anche un po’ mingherlino e disubbidiente, che Sacha chiama Tomcrouz, in onore dell’idolo cinematografico della mamma. Ben presto, Sacha scoprirà che quando Tomcrouz starnutisce, a causa di un incidente che ha avuto nel laboratorio del papà, può viaggiare nel tempo.

Insieme, in questo primo volume, vivranno un’incredibile avventura nell’epoca dei vichinghi, e cominceranno a intuire qualcosa sul mistero della sparizione del papà di Sacha, che probabilmente ha a che fare con l’incredibile sostanza che ha dato il suo potere speciale a Tomcrouz. Un fumetto delizioso, una splendida storia di amicizia nonostante tutte le avversità pubblicata in Francia nella collana francese Métamorphose diretta da Barbara Canepa.

2019-07-26T13:27:11+02:00