Riesci a risolvere questa semplice operazione? Il web si spacca a metà

Riesci a risolvere questa semplice operazione? Il web si spacca a metà

2 risposte, un solo risultato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Ah, la matematica.
Non sarà un’opinione ma da quando esistono i social lo è diventata.
Spesso su Facebook capita di trovarsi davanti a rompicapi che ad un primo sguardo sembrano “roba da ragazzi” ma che puntualmente nascondono un tranello infame.
E ti senti come quando eri chiamato a risolvere un’equazione alla lavagna e il tuo cervello decideva di andare in pensione…
Ecco, è proprio il caso di quest’ultimo post virale che sta girando sui social.
Non devi fare altro che risolvere questa semplice espressione:

8 ÷ 2(2+2) = ?

Hai la risposta? Sei certo sia quella giusta?
Sappi che il web è spaccato a metà.
Per qualcuno il risultato è 1, per altri è 16.
Secondo te qual è?

La risposta in fondo alla pagina.

SPIEGAZIONE

Il motivo per cui c’è una spaccatura riguardo a questa operazione è abbastanza semplice.
Le persone stanno usando regole diverse sull’ordine in cui tutto dovrebbe essere calcolato.

Sappiamo tutti(?) che la prima cosa da fare in un’operazione è risolvere la parentesi tonda. Su questo non ci piove.
E poi?

Da qui nascono i problemi.
Un gruppo di persone usa un tipo di calcolo obsoleto, che consiste nel dare la precedenza alla moltiplicazione. Nel nostro caso 2 x 4 (il risultato tra parentesi). Successivamente si dividerebbe per 4, dunque il risultato svolgendo l’operazione in questo modo sarebbe 1.

Ma le regole moderne suggeriscono che moltiplicazione e divisione hanno la stessa priorità, quindi l’operazione va risolta sempre da sinistra verso destra.
Così, dopo aver sommato 2 e 2 tra parentesi (si ottiene 4), dovresti prima dividere 8 per 2 e solo successivamente moltiplicare il risultato per 4.

In definitiva la risposta corretta è 16.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it