Samara Challenge, il gioco sfugge di mano: volano calci e pugni

Continuano gli avvistamenti in Italia dell'inquietante ragazzina di The Ring

Lunghi capelli neri che coprono il viso, abito bianco e camminata inquietante. La Samara di The Ring esce letteralmente dagli schermi e approda nelle strade.
Non si contano ormai gli avvistamenti del popolare personaggio dell’horror, apparso in numerose città italiane.
Battezzato “Samara Challenge”, il gioco consiste nel travestirsi nella spaventosa ragazzina della saga di The Ring e aggirarsi nel cuore della notte nei parchi e per le strade buie, terrorizzando i passanti e pubblicando il video sui social.

     Visualizza questo post su Instagram           

Un post condiviso da Nikitagram (@the_real_nikitagram) in data:

Un gioco, certo, per molti versi sfuggito di mano.
A Torre del Greco, ad esempio, una Samara era armata di coltello (non si sa se finto o meno), mentre a Roma e un’altra è stata presa a calci.
E la capitale non è stata l’unico palcoscenico di reazioni violente.
Sorte simile anche ad Afragola e Gragnano, mentre nel foggiano gruppi di ragazzi si stanno organizzando per una caccia alla Samara.

     Visualizza questo post su Instagram           

Un post condiviso da info su SAMARA😨 (@samaraavvistamentii) in data:

     Visualizza questo post su Instagram           

Un post condiviso da info su SAMARA😨 (@samaraavvistamentii) in data:

     Visualizza questo post su Instagram         

Lo scherzo horror tratto dal film “The ring”, si sta diffondendo a macchia d’olio. Oltre che a Marano ed Afragola, la ragazza vestita di bianco e’ stata avvistata stanotte nelle vele rosse di Scampia, a Giugliano, Pianura Licola mare e nel vesuviano. Parecchi bambini si sono spaventati. In alcuni casi, notizia tutta da verificare, è stata vista girare anche armata di un coltello. sotto: parte del video girato stanotte #maranodinapoli #napoli #newsitalia #samarachallenge

Un post condiviso da Marano News 24 (@maranonews24) in data:

     Visualizza questo post su Instagram           

Un post condiviso da Nikitagram (@the_real_nikitagram) in data:

2019-09-03T14:26:47+02:00