RECENSIONE| Yesterday, una storia tra sogno e realtà a suon di Beatles

RECENSIONE| Yesterday, una storia tra sogno e realtà a suon di Beatles

DAL 26 SETTEMBRE AL CINEMA
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
4/5

ROMA – Riuscite ad immaginare un mondo in cui nessuno conosce i Beatles? E cantare le canzoni del gruppo musicale inglese spacciandole per tue senza che nessuno sappia l’esistenza dei veri autori e interpreti? E abitare nello stesso quartiere di Ed Sheeran? Sono situazioni assurde ma reali in Yesterday. Diretta dal regista premio Oscar Danny Boyle e scritto dal Premio Oscar Richard Curtis, il 26 settembre arriva al cinema con Universal Pictures la commedia esilarante e irresistibile tutta rock’n’roll sulla musica, i sogni, l’amicizia e la lunga e tortuosa strada che porta all’amore di una vita. Il film racconta la storia di Jack Malik (interpretato da Himesh Patel), un cantautore emergente di una piccola cittadina costiera inglese che vede i sogni di fama svanire rapidamente nonostante la sua accanita devozione e il supporto della sua migliore amica dai tempi dell’infanzia, Ellie (interpretata da Lily James). In seguito ad un assurdo scontro con un autobus causato da un misterioso blackout globale, Jack si sveglia e scopre che i Beatles non sono mai esistiti e si ritrova a che fare con un dilemma davvero molto complicato.

Yesterday crea dipendenza

Esilarante, rock ‘n roll, emozionante e nostalgico. Tutto questo e molto di più è Yesterday. Una di quelle commedie musicali, godibili e ben scritte, a metà tra sogno e realtà che fanno bene al cuore e che riaccendono la Beatlemania diffusa negli Anni 60. Il film non è solo musica. Attraverso la storia assurda e divertente di Jack Malik, il regista porta sul grande schermo il bello e il brutto del sogno di un giovane talento che cerca di farsi strada nella scena musicale che non lo considera. Grazie ai Beatles, il protagonista ha la sua grande occasione nella musica. A questo punto, è più importante vivere nella menzogna spacciandosi come autore e interprete di ‘Yesterday‘, ‘She Loves You‘, ‘Yellow Submarine‘ o ‘Let it be‘ oppure dire a tutti la verità con il rischio di tornare ad essere invisibile per l’industria discografica? La risposta vi aspetta dal 26 settembre al cinema. Senza spoiler, una cosa possiamo svelarla: Malik vi sorprenderà. Nel film, spazio anche all’amicizia e all’amore (noi siamo ‘in love’ per la coppia Jack-Elle).

Yesterday è assolutamente consigliato. Non è un capolavoro, ma un film girato e scritto con semplicità e senza fronzoli. Anche se in alcuni punti è prevedibile cosa accadrà, il film è risultato irresistibile e divertentissimo. 

Ed Sheeran, l’artista che tutti vorrebbero avere nel quartiere

Una menzione va senza dubbio ad Ed Sheeran. È chiaro a tutti che in campo musicale lui sia un fuoriclasse, ma anche sul grande schermo non scherza. Non essendo il protagonista ha avuto una parte minore. Un ruolo piccolo ma al tempo stesso fondamentale per il protagonista del film. Ed Sheeran, nei panni di se stesso, è stato il primo, dopo Elle, grande sostenitore di Jack Malik. La star della musica mondiale ha dato spazio ad un giovane artista emergente dando un schiaffo morale a tutti i professionisti di qualsiasi campo lavorativo che, a causa dell’eccessivo ego, non riescono ad ammettere il talento di tanti giovani non permettendo loro di emergere e di imparare.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it