Educazione ambientale e sviluppo sostenibile al Giordano di Venafro

Educazione ambientale e sviluppo sostenibile al Giordano di Venafro

Progetto finanziato dal Miur
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VENAFRO – Avviare una riflessione che coinvolga i più giovani sulla questione ambientale, sensibilizzando gli studenti rispetto a tre obiettivi: ridurre gli sprechi e la produzione di rifiuti, rispettare l’ambiente, abituarsi ad essere consumatori consapevoli. È questo l’incipit del progetto ‘Educazione ambientale e sviluppo sostenibile’ dell’istituto omnicomprensivo ‘Giordano’ di Venafro.

Il progetto, finanziato dal ministero dell’Istruzione, vedrà tra i partner l’agenzia di stampa Dire- e diregiovani.it. Le attività che verranno svolte si inseriscono nel più ampio quadro dei ‘goals’ dell’agenda globale per lo sviluppo sostenibile, accordo firmato nel 2015 a New York dai i membri della Nazioni Unite che ha come pilastri la crescita economica, l’inclusione sociale, e la tutela dell’ambiente.

È proprio su quest’ultimo pilastro che ci si concentrerà al ‘Giordano’: gli studenti verranno continuamente stimolati sulla tematica, andando a realizzare, coadiuvati da docenti ed esperti, una campagna informativa che possa far comprendere il fatto che bisogna ripensare al modo in cui si sono sfruttate le risorse del pianeta e che i più colpiti dai cambiamenti climatici saranno proprio loro, i più giovani.

I ragazzi quindi verranno messi nelle condizioni di diffondere e promuovere tutto ciò che impareranno attraverso gli strumenti del loro quotidiano mostrando ai propri coetanei le esperienze che vivono e divenendo promotori di storie, risultati ed esperienze positive. Proprio per questo motivo il ‘Giordano’ propone un progetto di portata nazionale che consenta lo scambio tra ragazzi su tutto il territorio italiano.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it