Al lavoro con stile: ecco cosa non deve mai mancare nell'armadio

Al lavoro con stile: ecco cosa non deve mai mancare nell’armadio

I capi di abbigliamento devono essere in armonia con il mercato di riferimento, con i clienti con cui si avrà a che fare e con i propri colleghi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Se i vostri obiettivi lavorativi sono opportunità di crescita e un sano equilibrio tra vita personale e professionale allora incominciate subito ad aprire l’armadio e scegliete i capi di abbigliamento adatti per vendervi al meglio. Il mondo del lavoro richiede il giusto abbigliamento e tre sono le cose da tenere a mente:

1. Ognuno di noi ha una corporatura unica e delle specifiche caratteristiche fisiche: se non le conosciamo e le rispettiamo non ci sarà indumento seppur costoso o di buona fattura che potrà valorizzarci. Sembra infatti che solo il 10% dei capi di abbigliamento che teniamo nel nostro armadio venga indossato dalla maggior parte di noi a causa – diciamo così – di ‘errori’ di acquisto.

2. Ognuno di noi può vestire bene, indipendentemente dal tipo di corporatura. Questo significa che sviluppare un occhio per l’armonia ed il senso delle proporzioni sono elementi essenziali. È un gioco: una volta che incominciate a giocare non vorrete smettere più.

3. Ognuno di noi può avere una silhouette perfetta se si tengono a mente quando ci vestiamo i seguenti fattori: forma, colori e tessuti.

I capi di abbigliamento devo essere in armonia con il mercato di riferimento, con i clienti con cui si avrà a che fare e con i propri colleghi. Sapersi vestire in maniera appropriata significa comunicare:

• che si conosce bene il proprio business
• che si sa come far sentire a proprio agio i clienti e le persone che ci circondano nel nostro ambiente lavorativo

Non bisogna sottovalutare il fatto che molto spesso le risorse umane valutano il livello di professionalità in base al look del candidato e se può essere una risorsa in linea con la cultura aziendale.

GUARDAROBA DA GIOVANE BUSINESSMAN

Ricordate che per avere stile le giacche, i pantaloni e le camicie devono essere su misura ed in fibre naturali.

Il quantitativo di capi posseduti nel  guardaroba può aumentare a seconda della formalità, creatività e socialità della propria vita lavorativa nonché disponibilità economica:

• 4 completi da lavoro su misura da alternare (almeno 2 per l’autunno e l’inverno in tessuti più pesanti e altri 2 per la primavera e l’estate in tessuti freschi) in colori neutri e navy
• 4 camicie – 2 bianche e 2 celesti
• 2 giacche sportive/blazer
• 2 pantaloni in tessuti morbidi e un paio denim
• 9 magliette – 6 colori neutri o coordinati con le giacche e pantaloni già in possesso, 3 a maniche lunghe
• 6 cravatte (se il lavoro lo richiede) – a tinta unita, righe o fantasia
• 4 maglioni
• 3 paia di scarpe – marrone, nero in pelle modello Oxford e un paio di sneakers
• cappotto/giaccone in blu, nero o marrone
• 8 paia di calzini in tinta unita o fantasia
• 2 cinture in pelle o tessuto

Se la lista è troppo lunga e costosa non va esclusa l’idea di ricorrere a:

1. fashion renting che ti garantisce capi di abbigliamento trendy/fashion per tutti i giorni od occasioni speciali ad un prezzo estremamente contenuto
2. servizi personalizzati online che vi darà la possibilità di acquistare capi su misura e risparmiare rispetto all’acquisto in un negozio fisico
3. outlets o amici disposti a darvi qualche capo di qualità che farete poi aggiustare dal sarto

Risparmiare energie sulla propria immagine significa ridurre le possibilità di raggiungere i propri obiettivi lavorativi e personali. Calibrate le vostre energie e investitele per ottenere il meglio da voi e dagli altri.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it