Napoli, al liceo ‘Vico’ parte progetto di alternanza con Diregiovani

NAPOLI – “Il giornalismo con la G maiuscola c’è da sempre al liceo ‘Vico’ che ha visto muovere i primi passi di un eroe dei nostri tempi: Giancarlo Siani. Per quanto riguarda il decennio della mia gestione, insieme con i docenti abbiamo portato avanti un discorso di particolare attenzione alla deontologia professionale e l’uso distorto […]

NAPOLI – “Il giornalismo con la G maiuscola c’è da sempre al liceo ‘Vico’ che ha visto muovere i primi passi di un eroe dei nostri tempi: Giancarlo Siani. Per quanto riguarda il decennio della mia gestione, insieme con i docenti abbiamo portato avanti un discorso di particolare attenzione alla deontologia professionale e l’uso distorto o strumentale delle fonti proprio di un giornalismo odierno sensazionalistico e manipolatorio”. Così la dirigente del liceo ‘Gianbattista Vico’ di Napoli Maria Clotilde Paisio accoglie il nuovo percorso di alternanza scuola/lavoro che vedrà far entrare i ragazzi nel mondo del giornalismo con gli esperti dell’agenzia di stampa Dire e diregiovani.it.

Le classi coinvolte che seguiranno il percorso di giornalismo saranno la 3N del liceo classico e la 2Q del classico ‘Cambridge’ che partecipa alla sperimentazione quadriennale del ministero dell’Istruzione. Gli studenti del liceo partenopeo faranno alternanza scrivendo sulla piattaforma dedicata ‘La scuola fa notizia’ e con un tutor esterno che affiancherà i docenti Felice Coppola e Sonia Mirigliano. La partenza del percorso è il 17 ottobre con il primo incontro.

“Attività connesse al lavoro giornalistico sono e saranno sempre più una palestra di approccio innovativo e motivante ai contenuti curricolari, di cittadinanza attiva ed esercizio delle libertà democratiche. Tutto questo acquista, grazie all’agenzia di stampa Dire e diregiovani.it, un valore aggiunto se declinato con il digitale, il cui possesso maturo e consapevole abiliti i nostri giovani ad affrontare con sicurezza e discernimento il loro futuro personale e lavorativo”, ha concluso la preside.

2019-10-03T15:20:29+02:00