Businesswomen: il guardaroba della giovane donna in carriera

Generazione Y: ecco la Businesswomen

Il guardaroba della giovane donna in carriera
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – E’ possibile rispettare il dress code della compagnia in cui si lavora, riflettendo il proprio stile personale e la propria vision di persona di successo? Si può ma in a smart way.

Questi i presupposti che una business woman deve tenere in considerazione per diventare un esempio di eleganza e stile all’interno del proprio ambiente di lavoro:

  1. Conoscere perfettamente il dress code dell’azienda. Nel caso in cui si ignori, rivolgersi al proprio supervisore delle risorse umane per chiarimenti. Per le grandi multinazionali tali informazioni sono incluse nel welcome package (spesso online) per i neoassunti.

  2. Conoscere in ogni dettaglio il dress code significare inglobarne lo spirito. Per spirito si intende quello aziendale nel suo insieme e quello del tuo dipartimento in particolare. Ogni team possiede le proprie regole: prima le conosci prima ti integri.

  3. Conoscere i tuoi più frequenti interlocutori nel corso della giornata ti aiuterà a capire come vestirti con stile tenendo in considerazione l’effetto che vuoi avere su di loro.

  4. L’uso dei colori appropriati è essenziale per riuscire a comunicare al meglio i tuoi messaggi a chi ti circonda: clienti, colleghi, capi e risorse umane.

  5. Gli accessori (scarpe, borse, cinture, foulards, gioielli, etc) sono fondamentali per le donne: sapere indossare i dettagli significa essere in grado di esprimere la propria sicurezza in sé stessi con personalità stile ed eleganza.

  6. Il vestire deve andare di pari passo con le performance che esprimi in azienda (lo stesso vale se decidi di intraprendere la carriera da libero professionista/imprenditrice). Più sei in gamba e cresci più sarà più facile poter imporre il tuo stile personale.

Vestirsi con stile significa porre altresì attenzione ai seguenti 4 criteri per la scelta dei propri capi di abbigliamento:

  1. Comfort – Tendenzialmente passiamo dalle 8 alle 10 ore fuori casa. Se non indossi vestiti comodi la tua giornata lavorativa potrebbe sembrarti infinita. Evita questa sensazione non piacevole.

  2. Stile – I tuoi capi di abbigliamento devono rappresentare il tuo stile e valorizzare i tuoi colori naturali (viso, occhi e capelli). Scegli con cura i colori che ti stanno meglio. Se non sai quali sono rivolgiti ad un consulente di immagine di fiducia.

  3. Tessuto – Un tessuto scadente si vede lontano un miglio. Investi in pochi capi di abbigliamento di qualità visto che dovranno stare a contatto con la tua pelle per parecchie ore durante il giorno.

  4. Su misura – Se il tuo budget lo permette investi in capi su misura, almeno per quanto riguarda i tailleurs, (pantaloni e gonna inclusa). Questo perché attutiscono i tuoi difetti e valorizzano i punti forti della tua figura. E’un caldo consiglio da seguire per apparire come una professionista credibile e di stile.

Per quanto riguarda il proprio guardaroba da lavoro questi i capi essenziali consigliati:

  1. 2 Tailleurs – Consigliabile di colore neutro quale grigio, blue navy o nero su misura per valorizzare la vostra figura e da poter abbinare a numerose magliette e camicie. Se scegliete il gessato e volete spezzarlo siate certe di poterlo abbinare ad un colore a tinta unita e al giusto tessuto.

  2. Blazer – da poter utilizzare come spezzato con gonne e pantaloni con cui coordinarla. La tinta unita è preferibile perché abbinabile con più capi ma soprattutto consigliata per gli ambienti di lavoro formale.

  3. 1 gonna e 1 pantalone – Per poter creare delle combinazioni diverse con i pezzi dei 2 tailleurs in possesso

  4. 4 Camicie – Una bianca perfettamente abbinabile a qualsiasi capo (dal business dress formale al casual) più altre 3 di diverso colore. Una delicata fantasia è ammessa ma va valorizzata sotto al tailleur.

  5. 2 maglioni – per un outifit business casual da poter abbinare ai 2 pantaloni del tailleurs o alle gonne. Anche un dolcevita a tinta unita potrebbe ricoprire una valida alternativa alla camicia specialmente nelle fredde giornate di inverno lavorative.

  6. Trench e Cappotto – Perfetto stile inglese ma ora sempre più europeo, il classico trench risulta perfetto per le giornate di autunno che si stanno avvicinando. Disponibili in diversi colori neutri quali il nero, beige e blu si possono abbinare su tutti i capi di abbigliamento. Stessa regola per il cappotto che deve essere più lungo della giacca indossata sotto e non troppo stretta per favorire il movimento.

  7. Tubino nero – Il capo di abbigliamento più versatile che una donna possa indossare si presta a diversi contesti ed usi. Gli accessori faranno la differenza e ne decideranno il livello di eleganza

  8. Décolleté nere – Tacco alto se si sa come portarle altrimenti tacco medio/basso vanno benissimo. Si possono abbinare a qualsiasi outfit visto il colore neutro.

  9. Scarpa mocassino o bassa come alternativa al tacco.

  10. 2 cinture

  11. Borsetta nera e borsa porta-pc di design

Occorre fare attenzione a:

  1. Make-up: Deve essere discreto, accurato ed elegante. Per chi segue di più le tendenze del momento il “No Make-up Look” potrebbe rappresentare una risorsa utile da replicare poiché andrà tanto di moda questo autunno-inverno 2019. In cosa consiste? In un trucco che si basa prettamente su giochi di fondotinta e fard, lasciando un effetto assolutamente naturale.

  2. Capelli: Sempre puliti e curati. Tra le tendenze autunno-inverno 2019-2020 vediamo delle bellissime code di cavallo soprattutto basse e l’uso di fermagli gioiello. Per chi ama il corto sono infinite le possibilità di apparire belle e femminili allo stesso tempo.

  3. Tattoo: Bellissimi e decoratissimi non vanno mostrati tutti insieme. Se la politica dell’azienda è molto rigida a riguardo, indossate capi di abbigliamento su misura in cui le parti non siano visibili per quanto possibile. Non è escluso che nel tempo e acquistando credibilità professionale si possano mostrare al momento giusto.

  4. Manicure – Costante e dai colori discreti. A meno che non lavoriate nel mondo del fashion e puramente creativo l’attenzione dei vostri colleghi dovrà incentrarsi su ciò che dite e fate e non sulle vostre unghie super-colorate. Sappiate scegliere le occasioni per osare colori più appariscenti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it