Firenze, al via Didacta 2019: l'innovazione parte dai banchi

Firenze, al via Didacta 2019: l’innovazione parte dai banchi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FIRENZE – Tre giorni per disegnare la scuola del futuro. Didacta Italia, la più importante fiera dedicata al mondo dell’istruzione, si è aperta oggi a Firenze con l’obiettivo di favorire il dibattito sul mondo della scuola e l’innovazione. Da oggi fino all’11 ottobre, negli spazi della Fortezza da Basso, rappresentanti istituzionali, docenti, dirigenti scolastici, formatori e imprenditori del settore tecnologico si incontreranno per parlare della scuola di domani. La fiera, nata oltre 50 anni fa in Germania, sbarca per la terza volta nel capoluogo Toscano con convegni e seminari che spaziano dall’area tecnologica a quella scientifica e umanistica, su un’area espositiva di oltre 30mila metri quadri di superficie.

Ad aprire l’evento il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Lorenzo Fioramonti, che questa mattina, nell’ambito dell’incontro ‘P come Pianeta’ dedicato al dibattito sullo sviluppo sostenibile, ha detto:

“Quella ambientale è la più grande sfida che si trova ad affrontare l’umanità, ma purtroppo noi lo consideriamo ancora un tema marginale. Oggi gli studenti, in una classe capovolta, hanno ribaltato l’ordine del processo educativo e stanno insegnando a noi cose che abbiamo dimenticato o non abbiamo ancora compreso. Abbiamo bisogno di raccontare un modello di sviluppo diverso. C’è una rivoluzione del modo di concepire la società, e le scuole possono essere dei grandi attori di un cambiamento che parta dal basso. Il messaggio di Greta è rivoluzionario perché mette in discussione il fondamento del nostro modo di concepire la società”.

All’inaugurazione erano presenti anche il presidente di Indire, Giovanni Biondi, il sindaco di Firenze Dario Nardella, il presidente di Firenze Fiera, Leonardo Bassilichi e Paola Concia, coordinatrice del Comitato organizzatore di Didacta. Quest’anno l’evento è dedicato a Leonardo da Vinci, in occasione dei 500 anni dalla sua morte. Oltre a incontri e dibattiti, la Fiera ospiterà anche una grande area espositiva, una vera e propria vetrina per le principali aziende della filiera della scuola: dall’editoria all’edilizia, dalle tecnologie agli arredi, fino ai prodotti di consumo.Alla tre giorni di Didacta non mancherà inoltre l’Europa, con l’iniziativa ‘Raccontami Erasmus’, organizzata dall’Agenzia nazionale Erasmus+ Indire.

“Sono orgoglioso che Firenze ospiti questa Fiera, la più importante nel mondo della scuola e dell’innovazione a livello italiano- ha commentato Dario Nardella, sindaco di Firenze– è anche un ponte con la Germania, e il simbolo di una collaborazione internazionale che si può fare guardando al futuro e alle nuove generazioni”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it