Downton Abbey alla Festa del Cinema: sul red carpet con il cast

Downton Abbey alla Festa del Cinema: sul red carpet con il cast

Alla corte di Monda: Michelle Dockery, Jim Carter e Imelda Staunton
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La Festa del Cinema ha aperto la sua terza giornata con uno dei film più attesi di questa edizione: Downton Abbey. Dopo l’enorme successo mondiale la serie tv britannica – che con le sue 6 stagioni ha appassionato migliaia di telespettatori aggiudicandosi numerosi riconoscimenti – diventa un lungometraggio diretto da Michael Engler. Al cinema dal 24 ottobre con Universal Pictures, nel film tornerà l’amatissima famiglia aristocratica dei Crawley e la sua fedele servitù (interpretata dal cast originale della serie al completo). Immancabile anche nella pellicola l’imponente tenuta, che ha dato il nome alla serie e al film: una location così difficile da trovare che la produzione ha impiegato 6 mesi per scovare quella giusta. Downton Abbey non è ancora uscito al cinema e già si parla di un possibile seguito:  Perché no?– ha dichiarato Michelle Dockery, trai i protagonisti del lungometraggio nel corso della conferenza stampa. L’attrice però ha tenuto a precisare che “si tratterebbe di un nuovo lungometraggio e non di una serie tv”. A farle eco Jim Carter, che ha parlato del cast di Downton Abbey come di “una grande famiglia. È stato emozionante tornare dopo 3 anni”. “Finora il pubblico è stato entusiasta se sarà così perché non continuare?, ha aggiunto. Tra le new entry della pellicola, che riprende e prosegue le vicende della serie tv, c’è Imelda Staunton, che nella vita reale è la moglie di Carter. “Grazie a questo film ho lavorato per tre giorni con mio marito, ha scherzato. Presenti in conferenza anche il regista e i produttori che hanno raccontato la complessità di realizzare un’opera come questa: se da un lato Engler aveva dalla sua il fatto di aver lavorato con il cast nell’ultima stagione e di conoscere il set, dall’altro c’era uno sforzo produttivo maggiore da affrontare. “Per potare in scena la famiglia reale abbiamo consultato una persona che ha lavorato a Buckingham Palace che conosceva il protocollo, abbiamo fatto ricerche e per la scena della parata è stato necessario utilizzare 100 cavalli, hanno dichiarato i produttori Gareth Neame e Liz Trubridge. 

Downton Abbey, il film è assolutamente promosso!

Il film ha stravolto la serie? La risposta è no. La pellicola non ha minimamente cambiato l’anima di Downton Abbey e dei personaggi che animano la sfavillante dimora. Insomma il lavoro di Engler non tradisce le aspettative: scenografie pazzesche, sceneggiatura esilarante e brillante e un cast irresistibile. A proposito di questo non possiamo non menzionare Maggie Smith e Imelda Staunton che, dopo aver condiviso il set di Harry Potter e l’Ordine della Fenice, si sono ritrovate di nuovo ‘nemiche’ in Downton Abbe regalandoci un’interpretazione ‘esplosiva’ e ironica. 

Downton Abbey, la storia

Il film, ambientato negli Anni 30, riprende e prosegue le vicende della serie tv. A portare scompiglio nella routine di Downton Abbey questa volta sarà l’arrivo inatteso degli ospiti più illustri d’Inghilterra: il re Giorgio e la regina Mary. Le aspettative e i timori per la visita sono tanti e ciò farà sì che vengano apportati dei cambiamenti nell’amministrazione della casa. Mr.Carson (Jim Carter), oramai in pensione, dovra’ riprendere il suo posto al comando dello staff di Downton, mentre il giovane Thomas Barrow (Robert James-Collier) in questa pausa lavorativa si dedicherà alla sua vita personale, che avrà per la prima volta una svolta inaspettata. Mentre Mr. Carson e la sua squadra lottano per non soccombere alla prepotenza della squadra di servitori al seguito della regina, Lady Violet (Maggie Smith) sarà di nuovo impegnata nel curare gli interessi della famiglia. Questa volta la matriarca dei  Crawley dovrà vedersela con un’agguerrita Lady Bagshaw (Imelda Staunton), che vuole lasciare la sua eredità alla sua dama di compagnia, piuttosto che a suo cugino Robert Crawley. 

Sul red carpet del #RomaFF14 con il cast di Downton Abbey

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it