Jane. Il graphic novel ispirato al classico di Charlotte Brontë

Jane. Il graphic novel ispirato al classico di Charlotte Brontë

La sceneggiatrice de' Il Diavolo veste Prada Aline Brosh McKenna e il fumettista Ramón K. Pérez firmano un'irresistibile rivisitazione contemporanea
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Si chiama Jane il graphic novel fuori per BAO Publishing della della pluripremiata sceneggiatrice Aline Brosh McKenna e del fumettista canadese Ramón K. Pérez. Per capirci, l’autrice è la sceneggiatrice del film Il diavolo veste Prada nonché co-creatrice e showrunner della serie TV Crazy Ex-Girlfriend. Il disegnatore invece ha lavorato su importantissime serie Marvel ed è noto al pubblico anche per il suo adattamento in romanzo grafico di Tale of Sand di Jim Henson. Fatte le premesse necessarie possiamo tornare a parlare di Jane (Eyre) che è una rivisitazione ambientata nella New York dei giorni nostri del grande classico di Charlotte Brontë: la storia di una giovane donna che cerca la propria strada nel mondo e si ritrova a fare la tata di una bambina ricchissima, che ha perso la madre e vive con un ingombrante padre severo all’ombra di un terribile segreto.

Cresciuta in un’infelice famiglia di un paesino del New England, Jane sognava di fuggire a New York per studiare Arte e avere una vita indipendente. Poco dopo il suo arrivo, trova lavoro come tata per un misterioso e potente uomo d’affari, Rochester, e la sua adorabile ma solitaria figlia, Adele, in un lussuoso appartamento colmo di segreti sconvolgenti. In un mondo di pericoli, intrighi e passioni che la porterà lontano dai suoi sogni d’infanzia.

Jane è disponibile in libreria dal 31 ottobre 2019 e Ramón Pérez sarà in Italia dal 30 ottobre al 3 novembre ospite BAO Publishing al festival Lucca Comics&Games.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it