VIDEO|Festa del Cinema, Share: storia sul voyeurismo nell'era dei social

VIDEO|Festa del Cinema, Share: una storia sul voyeurismo nell’era dei social

La videointervista sul tappeto rosso
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il ‘lato oscuro’ dei social, omertà, assenza di regole e inconsapevolezza: quattro elementi che si mescolano in Share, opera prima di Pippa Bianco. Presentato al Sundance Film Festival e al Festival di Cannes, la pellicola oggi è tra i protagonisti della 14ma edizione della Festa del Cinema, in programma fino a domenica 27 ottobre. Tratto dall’omonimo corto della regista, il film racconta la storia di Mandy – interpretata dalla giovane e promettente Rhianne Barreto – una studentessa e atleta di sedici anni. La ragazza conduce la vita di una normale adolescente fino a quando una mattina, si risveglia sul prato di fronte casa sua confusa e senza ricordi della sera precedente. Da quel giorno la vita di Mandy cambia per sempre: un video scioccante che la ritrae, diventa virale tra i compagni di scuola. Così la ragazza tenta disperatamente di ricordare cosa è successo quella notte. Nonostante il supporto dei genitori, l’unica cosa che scopre è l’omertà della scuola e l’inconsapevolezza di aver compiuto un gesto grave di coloro che hanno girato il video.

 Per questo film ho intervistato moltissimi giovani che si erano trovati in condizioni analoghe a Mandy: sia vittime sia carnefici“, ha dichiarato la Bianco in conferenza. “Inoltre– ha continuato- ho incontrato esperti su questioni digitali e membri delle forze dell’ordine. Share non è altro che la mia visione del voyeurismo nei media“. Il film descrive il dolore intenso, l’isolamento e l’incertezza che la protagonista vive con incredibile coraggio, decisa a riappropriarsi del proprio destino.

Ho realizzato ‘Share’ in un momento di lutto– ha raccontato la Bianco- ho perso mia madre durante la lavorazione del film e poco dopo tempo anche mio padre. Tutta questa sofferenza l’ho condivisa con la pellicola e con la protagonista“.

In conferenza presente anche Rhianne Barreto. “Mi hanno chiesto di non fare ricerche su un caso specifico per Mandy perché lei non sa che le sia successo“, ha dichiarato l’attrice. Il mio punto di partenza è stato il video virale che ritrae il mio personaggio nel film. Lo guardavo sempre sul set perché così ho potuto immergermi completamente in Mandy“.

Nel cast del film, in onda in prima visione su Sky Cinema Due mercoledì 6 novembre alle 21.15, anche Charlie Plummer, Nicholas Galitzine, Lovie Simone, insieme a Poorna Jagannathan e JC MacKenzie nei panni dei genitori di Mandy.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it