Ho praticato un rapporto con coito interrotto l'ultimo giorno di ciclo.

Ho praticato un rapporto con coito interrotto l’ultimo giorno di ciclo…

Salve, le faccio una domanda perché in questo periodo sto molto in ansia!
Ho pratico rapporto non protetto con coito interrotto nell’ultimo giorno di ciclo e al 14 giorno di ciclo! In realtà non sono stata dei veri e propri rapporti se non poche spinte perché poi il mio ragazzo ha eiaculato fuori facendo preliminari.. c’è possibilitá che io sia incinta? Dopo 4 giorni dal rapporto ho avvertito dolori al seno e dolori alla pancia e teoricamente dovevo essere nel mia settimana di ovulazione. Grazie per l’attenzione

Anonima


Cara Anonima,
è naturale essere preoccupate e provare un po’ di ansia quando si è giovani e si è alle prese con lo sperimentare la sessualità. Devi sapere che il coito interrotto non è un metodo sicuro poiché non è sempre possibile controllare il proprio corpo soprattutto in momenti di piacere, quindi ha sempre un margine di rischio; nel tuo caso inoltre da ciò che scrivi potevi trovarti nel tuo periodo fertile, anche se ribadiamo che non è così semplice individuarlo, ma può cadere in un ciclo regolare all’incirca tra l’11° ed il 18° giorno del ciclo. Il fatto che non vi è stato un vero e proprio rapporto completo come scrivi e l’eiaculazione sia venuta al di fuori riduce il margine di rischio ma è difficile darti una certezza in questo senso poiché in un rapporto sessuale sono molte le variabili e con una consulenza online non è possibile stabilire l’esatto grado di rischio.
I sintomi che descrivi potrebbero indicare l’ovulazione in corso o l’arrivo del ciclo.
Quello che ti consigliamo e di provare ad aspettare l’arrivo del ciclo o se l’ansia continua potresti rivolgerti ad un consultorio o alla ginecologa per approfondire.
Per il futuro, per evitare situazioni di rischio e vivere serenamente la sessualità ti consigliamo di pensare ad un metodo contraccettivo sicuro.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it