A Mosso professori in posa per realizzare calendario

A Mosso professori in posa per realizzare calendario

L'iniziativa per un progetto di solidarietà per l'Etiopia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Mosso (Biella) – Professori in posa per un almanacco. Succede alla scuola media di Mosso, nel Biellese dove per solidarietà dodici insegnanti hanno deciso di mettersi in bella mostra per realizzare un calendario che sarà venduto per raccogliere soldi per finanziare il progetto ‘Telai biellesi per Goru’ che servirà a incentivare l’autonomia economica del villaggio di Goru, in Etiopia. Non solo. Parte dei fondi sarà destinata anche al vicino canile di Cossato per la gestione della struttura.

“L’anno scorso- spiega il professor Enzo Leone, docente di sostegno– abbiamo fatto il calendario delle professoresse. Quest’anno le docenti hanno invitato noi a posare. Il ricavato va alla fondazione che segue questa missione in Etiopia e una piccola parte al canile di Cossato per la gestione ordinaria della loro attività. A seguire i lavori in Etiopia è Corrado Mason un volontario della zona che una volta l’anno va in Africa ospite dei sacerdoti che gestiscono questo villaggio”.

Tutto è nelle mani dei ragazzi: “hanno realizzato i set, scattato le foto, hanno invitato noi insegnanti a fare una descrizione di noi stessi. Si stanno occupando di tutto: dal contattare le tipografie per i preventivi all’impaginazione, al marketing. Ci saranno fotografie anche del backstage quindi si vedranno anche loro all’opera. Gli allievi hanno anche il compito di raccogliere i soldi di chi prenota il calendario. È un vero e proprio compito di realtà a livello didattico”, spiega Leone.

Come sempre il gruppo di lavoro ha adottato il sistema del ‘cooperative learning’, ormai collaudato a Mosso. I ragazzi basandosi anche sulle proprie esperienze di vita, hanno lavorato in gruppo mettendo in pratica ciò che hanno imparato a scuola. In azione c’è una vera equipe fotografica, supervisionata da Luigi Garbaccio, affiancata dal gruppo che si occupa della parte grafica, da quello addetto alle relazioni esterne e da quello che cura la contabilità. Il calendario sarà venduto a 10 euro a copia per finanziare il progetto. Le fotografie di ogni mese hanno come soggetto un professore ritratto in doppiopetto ed abiti eleganti mentre sulla copertina è riportata una fotografia dei professori in bermuda e ciabatte da mare.

“All’iniziativa- spiega Leone– hanno aderito tutti i professori ma abbiamo dovuto coinvolgere qualche ex collega per arrivare a 12. Abbiamo coinvolto anche il cantoniere del paese e il papa’ di un ex alunna che ha l’hobby della fotografia che ci ha messo a disposizione l’apparecchiatura necessaria”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it