‘3 giorni per la scuola’, sfiorate le 8mila presenze

Ultimo giorno di eventi a Città della Scienza

NAPOLI – Una Bagnoli piena di studenti è quella che conclude l’evento ‘Tre giorni per la scuola’. Gli organizzatori stimano che con la giornata di oggi si arrivano a sfiorare le 8000 presenze tra docenti, addetti ai lavori e, soprattutto, studenti. La giornata finale ha messo a disposizione dei ragazzi un laboratorio ambientale interattivo, nell’ambito del progetto ‘scuola viva’, nel quale sotto il sole di Bagnoli gli studenti hanno ricevuto una lezione ambientale all’aperto, e una lecture sulla scienza a Napoli da Gian Battista della Porta all’età moderna.

Nel pomeriggio invece è stata la volta di Robopoli, progetto promosso da ‘Perlatecnica’ e ‘Bluenet’ sulla città del futuro che promuove la comprensione, lo sviluppo e la sperimentazione in scala di tecnologie avanzate legate alle smart cities ed ai veicoli a guida autonoma. Con Roobopoli gli studenti hanno potuto utilizzare, in un ambiente didattico, strumenti e tecnologie realmente impiegate nel mondo del lavoro da ingegneri e tecnici.

L’ultimo giorno dell’Hub 2019 per le scuole ha visto anche la partecipazione del sottosegretario al ministero dell’Istruzione Peppe de Cristofaro che ha potuto conoscere di persona i progetti di Città della Scienza dedicati alle scuole e non.

“Anche quest’anno la manifestazione ‘Tre giorni per la scuola’ ha raggiunto un notevole successo di partecipanti- ha detto Flora Di Martino coordinatrice della manifestazione– il termine scelto per questa edizione ‘HUB’ è stato evocativo, si sono avuti scambi di idee, progetti e buone pratiche. Crediamo di poter dire che le connessioni tra coloro che si occupano di education si sono realizzate”.

2019-10-31T17:09:56+01:00