Al via 'Cardiozoom', campagna di prevenzione morti cardiache improvvise nei giovani

Al via ‘Cardiozoom’, campagna di prevenzione morti cardiache improvvise nei giovani

Iniziativa lanciata da Inrc, Miur e Coni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una campagna per sensibilizzare sull’importanza della prevenzione delle morti cardiache improvvise nei giovani. Si chiama ‘Cardiozoom’ ed è l’iniziativa lanciata oggi dall’Istituto nazionale per le Ricerche Cardiovascolari (Inrc) in collaborazione con il Coni e il ministero dell’Istruzione.

L’obiettivo, come ha spiegato il professor Francesco Fedele, presidente Inrc e ordinario di Cardiologia alla Sapienza, è accendere i riflettori su “un problema spesso sottovalutato, forse per lo scarso impatto socio-economico, ma che rappresenta un dramma per chi ne è colpito”, circa mille giovani ogni anno. Secondo Fedele la prevenzione cardiovascolare dovrebbe seguire tre direttrici: corretta informazione, coinvolgimento attivo di chi pratica attività sportiva, insegnando a riconoscere i sintomi premonitori, uno screening completo cardiovascolare.

La campagna è stata avviata questo pomeriggio nel Salone d’Onore del Coni a Roma alla presenza del numero uno del Comitato olimpico nazionale, Giovanni Malagò, e della direttrice generale del Miur per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione, Giovanna Boda.

“La prevenzione è un tema all’ordine del giorno e io ne sono un ambasciatore”, ha detto Malagò che ha anche elogiato l’istituto di Medicina e Scienza dello Sport. “Partirà un corso di formazione sul primo soccorso destinato non solo agli insegnanti di ogni ordine e grado ma anche agli studenti- ha spiegato Boda- per promuovere nelle scuole le specifiche manovre, come previsto dalla legge 107 del 2015. Il prossimo 6 dicembre a Napoli presenteremo il piano nazionale del Miur: vogliamo anche cominciare a far capire alle persone quanto e’ importante sottoporsi a esami come l’elettrocardiogramma anche se non si deve fare attività sportiva agonistica”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it