M¥SS KETA scalda l'autunno con le ultime date del suo tour

M¥SS KETA scalda l’autunno con le ultime date del suo PAPRIKA XXX TOUR

L'artista è stata scelta anche per lanciare la II stagione di The End of The Fu***ing World su Netflix
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – M¥SS KETA è pronta a riscaldare questo autunno. Parte stasera dal TPO di Bologna (già sold out) l’ultima tornata di date del PAPRIKA XXX TOUR, sei appuntamenti in alcune delle principali città italiane:

L’artista sarà, poi, il 9 novembre al Rivolta di Venezia, il 15 al Demodè di Bari, il 16 al Duel Club di Napoli, il 21 al Tenax di Firenze, fino ad arrivare il 27 novembre nella sua Milano, all’Alcatraz, altro appuntamento che registra il tutto esaurito.

Un nuovo tour curato da DNA Concerti, in cui ogni data vedrà sul palco insieme a M¥SS, e alle inseparabili Ragazze di Porta Venezia, un ospite speciale diverso, segretissimo, che il pubblico scoprirà la sera stessa dell’evento.

Gli opening act

Ad aprire i pirotecnici live della regina della notte ci penseranno una serie di artisti fra i più ricercati della scena indie italiana e non solo. L’opening act della data bolognese è affidato a Gomma, a Venezia aprirà Sequoyah Tiger, a Bari Lucia Manca, a Napoli 291 Outer Space&Bop, a Firenze Clap! Clap!, mentre ad aprire le danze della data finale a Milano ci penserà Shygirl, moniker della cantante e producer londinese Blane Muise.

M¥SS KETA x NETFLIX

Il tour, però, non è l’unica novità per KETA. Il colosso streaming Netflix l’ha voluta come ironico e onirico testimonial per il lancio in Italia della seconda attesissima stagione diThe End of The F***ing World: un surreale cortometraggio in cui M¥SS tenta di reclutare la giovane Alyssa come nuova Ragazza di Porta Venezia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it