Sounds for Silents. A Roma la rassegna di cinema muto e musica dal vivo

Sounds for Silents. A Roma la rassegna di cinema muto e musica dal vivo

Al Palladium dal 22 novembre cinque appuntamenti gratuiti con la cinematografia futurista insieme a Conservatorio di Santa Cecilia e Roma Tre Jazz Band
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Il grande cinema muto torna sullo schermo e si sposa con i suoni della musica dal vivo. Si chiama Sounds for Silents la rassegna in programma al Teatro Palladium di Roma dal 22 novembre al 12 dicembre. Saranno  cinque gli appuntamenti a ingresso gratuito (con doppia replica, la mattina riservata alle scuole e la serale aperta al pubblico) dedicata alla cinematografia futurista, con la proiezione di pellicole messe a disposizione dalla Cineteca Nazionale e musicate dal vivo da ensemble del Conservatorio di Santa Cecilia e dalla Roma Tre Jazz Band.

Una scelta non casuale quella del Futurismo: voluto non soltanto per la rilevanza dei suoi esiti artistici e culturali, ma anche per il suo rapporto con il movimento e con la velocità. Elementi, questi ultimi, su cui si basano le trasformazioni tecnologiche dei primi anni del Novecento e che appaiono straordinariamente simili ai profili della rivoluzione del digitale e dell’alta velocità. In tale prospettiva il cinema muto diviene strumento di conoscenza e approfondimento del passaggio tecnologico tra i primi del Novecento e l’epoca in cui vivono, connotata dal digitale, dallo streaming e dalla velocità delle comunicazioni.

La musica dal vivo costituisce, allo stesso tempo, una chiave di lettura e di interpretazione che non si pone soltanto come elemento di sonorizzazione delle scene dei film, ma che intende anche rivelare e attualizzare i significati e i temi richiamati nelle singole pellicole.

Si inizia venerdì 22 novembre con “Film futuristi”: i musicisti del Conservatorio di Santa Cecilia sono chiamati a sonorizzare Thais, di A.G. Bragaglia; Velocità, di P. Oriani, G. Cordero, T. Martina; La gazza ladra, di C. D’Errico e Stramilano presentato da Za Bum di C. D’Errico.

La serata sarà anticipata alle ore 17,45 dalla presentazione del volume “SOUNDS FOR SILENTS -il futurismo tra cinema e musica” a cura di Luca Aversano, Paolo Bertetto, Giandomenico Celata. Intervengono con gli autori: Luca Pietromarchi, Rettore dell’Università Roma Tre e Andrea Minuz de La Sapienza Università di Roma. Saranno presenti inoltre Roberto Giuliani, Direttore del Conservatorio Santa Cecilia di Roma e Felice Laudadio, Presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia.

La rassegna è organizzata dalla Fondazione Roma Tre Teatro Palladium, in collaborazione con il DAMS dell’Università Roma Tre, con il Centro Sperimentale di Cinematografia e con il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, finanziata dal MIBAC e dal MIUR attraverso il Bando Cinema per le Scuole. 

Tutto il programma è sul sito: teatropalladium.uniroma3.it

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it