VIDEO| Ghali è tornato: la sua vita in "Flashback"

VIDEO| Ghali è tornato: la sua vita in “Flashback”

Dall'abbandono paterno allo Ius Soli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un po’ in versione Don Chisciotte, Ghali ha pubblicato il video di “Flashback”.

Diretto da Giulio Rosati per Borotalco.tv, “Flashback” racconta tematiche che hanno segnato Ghali negli ultimi anni: la sua infanzia, l’abbandono paterno, lo Ius Soli, la quotidianità che da sempre riempie i testi del rapper. Ad accompagnare il brano un flow che conquista dal primo ascolto. Il nuovo singolo arriva dopo “I love you”, “Turbococco” e “Hasta la vista”. Come gli altri, anticipa il prossimo disco di inediti del rapper ancora senza titolo e data di uscita.

Il testo

[Intro]
Yeah, yeah, yeah

[Ritornello 1]
Possiamo stare best friend, ma ho due richieste
Proteggi queste bestie, in corsa campestre
Commissario taglia teste, con il Winchester
Non fare il guastafeste, c’ho brutti flashback

[Strofa 1]
Mio padre non c’è, se n’è andato via
Ha pensato a se, non è colpa mia
Mia madre con me nella guerrilla
Hai mai visto un re in periferia?
Alza i pantaloni, abbassa quei toni
Giuro non mi trovi in certe situazioni
Intervistatori mi chiedon’: “Ius soli”
Credo soltanto che siamo più soli
Non so parlare, so solo canzoni
Svito bulloni, giro spaghettoni
Non presto attenzioni che non mi ridanno
Mio papà l’ho visto più dentro che fuori

[Pre-Ritornello]
Non ho mai la mia età, no mai
Non c’è più gravità, ormai
Tra noi e l’aldilà, via vai
Se hai solo un piano A, lo fai

[Ritornello 2]
Possiamo stare best friend, ma ho due richieste
Proteggi queste bestie, in corsa campestre
Commissario taglia teste, con il Winchester
Non fare il guastafeste, c’ho brutti flashback
Da tempo non c’è quiete tra le tempeste
Borbottan’ le vecchiette, dalle finestre
Il quartiere si riveste, dopo le sette
Tra pattuglie e gang, se c’ho brutti flashback

[Strofa 2]
Ehi
Pensavo di averlo d’acciaio, sto cuore
Nei messaggi che ho mandato per sbaglio
Fisso le lancette che girano al contrario
Tu guardami gli occhi, se vuoi leggermi il diario
È inutile che aspetto, qua non c’è premio in palio (woh)
Anche se sto sul podio (yeah)
Appeso a un filo di nylon, un gangster teen idol
Sta morte la odio, sta vita la amo
Seppure la taglio, mi scuso se sbaglio
In zona vendevo al dettaglio
Se zoommi ora vedi il dettaglio, woh
Sti fluss cosa fanno?
Gli infami si nasconderanno, e gli alberi me lo diranno

[Pre-Ritornello]
Non ho mai la mia età, no mai
Non c’è più gravità, ormai
Tra noi e l’aldilà, via vai
Se hai solo un piano A, lo fai

[Ritornello 2]
Possiamo stare best friend, ma ho due richieste
Proteggi queste bestie, in corsa campestre
Commissario taglia teste, con il Winchester
Non fare il guastafeste, c’ho brutti flashback
Da tempo non c’è quiete tra le tempeste (eeh)
Borbottan’ le vecchiette, dalle finestre (eeh)
Il quartiere si riveste, dopo le sette (eeh)
Tra pattuglie e gang, se c’ho brutti flashback (eeh)

[Outro]
Eeh, eeh, eeh

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it