Il richiamo della foresta: al cinema la storia di Buck, il cane dal cuore d'oro

Il richiamo della foresta: al cinema la storia di Buck, il cane dal cuore d’oro

Da febbraio 2020 sul grande schermo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Tutti pazzi per Jack London. Dopo Pietro Marcello all’ultima Mostra del Cinema di Venezia con l’adattamento cinematografico dell’omonimo classico letterario Martin Eden, Chris Sanders porta al cinema Il richiamo della foresta. Il film segue la storia di Buck, un cane dal cuore d’oro, la cui tranquilla vita domestica viene sconvolta quando viene improvvisamente portato via dalla sua casa in California e trapiantato nella natura selvaggia dell’Alaska durante la Corsa all’Oro. Come nuova recluta di una squadra di cani da slitta, Buck riesce finalmente a trovare il suo vero posto nel mondo e diventare padrone di se stesso.

Il richiamo della foresta – nelle sale italiane il 20 febbraio 2020 con 20th Century Fox – utilizza effetti visivi e tecniche di animazione all’avanguardia per rendere gli animali del film fotorealistici e autentici.

Diretta dal regista Chris Sanders e scritta da Michael Green la pellicola è interpretata da Harrison Ford, Dan Stevens, Omar Sy, Karen Gillan, Bradley Whitford e Colin Woodell.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it