La storia di Ranger, il cane affetto da nanismo che non crescerà mai

Il nanismo ipofisario è una rara patologia dovuta ad una insufficiente secrezione della somatotropina

21 Novembre 2019

Nonostante l’aspetto da cagnolino, questo pastore tedesco è più grande di quello che sembra. Ranger ha già 2 anni ma resterà “cucciolo” per sempre.

Il cane è affetto da nanismo ipofisario, una rara patologia dovuta ad una insufficiente secrezione della somatotropina, meglio noto come ormone della crescita.
I pastori tedeschi sono tra i cani predisposti al nanismo ipofisario.

     Visualizza questo post su Instagram         

back again with the famous head tilts 😍 • • • #gsddwarf #gsdcute #gsdlover #gsdlife #gsdofig #gsd #gsdpuppy #gsdworld #gsdloverss #gsdnation #gsddaily #gsdoftheworld #gsd_daily #germanshepherd #germanshepherdpuppy

Un post condiviso da Ranger (@ranger_thegshepherd) in data:

A due anni, Ranger dovrebbe essere molto, molto più grande, ma a causa delle sue condizioni non è potuto crescere come gli altri cani.

Sebbene il nanismo ipofisario in apparenza lo renda tenero, ha causato a Ranger diversi problemi di salute, come perdita di appetito, alopecia, pelle secca e dura.

Grazie ad un follower di Instagram, la sua mamma umana è venuta a conoscenza di alcune creme naturali che lo hanno aiutato a lenire i fastidi della pelle.

Ranger avrà bisogno di molte cure nel corso della sua vita.
Nonostante tutte le avversità, questo “vecchio cucciolo” è un cane felice e pieno di vita, seguito su Instagram da quasi 70 mila persone!

2019-11-21T15:32:54+01:00