Ho letto gli articoli originali sul liquido preseminale che avete citato...

Ho letto gli articoli originali sul liquido preseminale che avete citato…

Buonasera, mi dispiace disturbarvi con domande a cui avete già ampiamente risposto, ma essendo una persona ansiosa tendo a sentirmi l’eccezione a tutto ciò che leggo. Ho tentato di avere il mio primo rapporto sessuale da poco tempo. Il mio fidanzato è entrato inizialmente senza preservativo. Sarà stato 10 secondi al massimo, perché sentivo troppo dolore, dopo di ché non abbiamo più tentato. Non c’è stata nessuna eiaculazione e lui sostiene anche che nessun liquido pre-eiaculatorio sia stato espulso. Ho letto gli articoli originali sul liquido preseminale che avete citato e, anche se i pareri sono discordanti, il dubbio che possano essere presenti spermatozoi mi fa stare molto in ansia circa la possibilità di essere incinta. So che c’è una bassissima probabilità, ma è comunque sufficiente per ansiarmi. Vi scrivo senza neanche sapere se il ciclo è in ritardo, dovrebbe arrivare tra non molto. Mi sento piuttosto in imbarazzo nell’esprimere un’ansia di questo tipo che ai vostri occhi sembrerà irrazionale, ma mi sono informata e mi sembrate molto competente, quindi faccio un tentativo. Grazie.

Demetra, 17 anni


Cara Demetra,
hai fatto bene a scriverci, non vi è alcuna domanda giusta o sbagliata,  ricorda che l’informazione è l’unica strategia per arginare ansie e timori.
Per quanto riguarda il liquido preseminale, seppure in letteratura la controversia resta sempre aperta, perchè tutti gli studi sono realizzati in base a una bassa numerosità di soggetti, motivo per cui i risultati di queste ricerche non possono essere completamente generalizzabili. Secondo recenti ricerche sembrerebbe che non vi siano nel liquido preseminale spermatozoi mobili e quindi non dovrebbero essere in grado di fecondare. Per cui non dovrebbero esserci grandi rischi, anche perchè sono veramente pochi secondi in cui è avvenuta la penetrazione.
Capiamo che non essendoci certezze assolute questo possa destare grandi timori. Però la prevenzione è una parola chiave, ci sono diversi metodi contraccettivi in commercio e potete scegliere quello che maggiormente rispecchia le vostre esigenze. Potreste ad esempio recarvi presso un Consultorio della vostra zona per avere delle informazioni più dettagliate.
Potreste ad esempio utilizzare il preservativo dall’inizio alla fine in modo da poter vivere il rapporto con maggiore serenità.
Considera che spesso il dolore durante il rapporto è correlato alla rigidità e tensione dei muscoli pelvici e dall’eccessiva secchezza, riuscire a sciogliere alcune delle vostre ansie vi permetterebbe di essere più sereni.
Quando si hanno le prime esperienze è importante trovare un ginecologo di fiducia che possa non accompagnare ed approfondire tutti i tuoi timori e darti delle risposte più individualizzate e concrete approfondendo la tua storia anamnestica.
Torna a scrivere per qualsiasi altro tuo dubbio e grazie per la fiducia.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it