La storia di BenBen, il gatto triste di Instagram salvato dall'eutanasia

La storia di BenBen, il gatto triste di Instagram salvato dall’eutanasia

Potrà avere una faccia triste ma oggi è davvero il gatto più felice del mondo!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Non farti confondere dal suo aspetto. Nonostante la sua espressione corrucciata, che gli è valsa il soprannome di gatto più triste di Instagram, BenBen ha molto di cui essere felice.

BenBen è stato trovato per le strade del Canada da un volontario dell’organizzazione BC SPCA in condizioni critiche. Aveva ferite sul corpo, un orecchio a cavolfiore e la spina dorsale schiacciata.

E’ stato portato d’urgenza in una clinica veterinaria, dove i medici si sono presi cura di lui.
Dopo essersi stabilizzato, BenBen è stato riportato al BC SPCA, ma Sandy, uno dei tecnici veterinari che lo aveva preso in cura, se ne era innamorata a prima vista.

Nel frattempo, la salute di BenBen non migliorava. Avrebbe dovuto assumere antibiotici per sei mesi dopo essere stato salvato, e antidolorifici per il resto della sua vita. Anche il suo orecchio era ormai permanentemente danneggiato.

Una situazione che sembrava senza via d’uscita: per la BC SPCA la soluzione meno dolorosa sembrava essere quella dell’eutanasia.
Venuta a conoscenza del destino di BenBen, Sandy decise di adottarlo.

Così, il gatto che sembrava un caso senza speranza è stato accolto in una nuova famiglia, con cui vive felice dal 2016, riceve tanto amore e ha quasi 500mila follower su Instagram.

Potrà avere una faccia triste ma BenBen oggi è davvero il gatto più felice del mondo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it