Vevo Global premia Beba. Unica italiana nei DSCVR Artists to Watch

Vevo Global premia Beba. Unica italiana nei DSCVR Artists to Watch

La piattaforma l'ha invitata negli studi a East London per registrare due session inedite dei brani “Groupie” e “Tonica”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Non è ancora finito l’anno speciale di Beba. La rapper torinese è l’unica italiana tra i venti artisti selezionati da Vevo per DSCVR Artists To Watch 2020, il format che nasce dall’impegno della piattaforma alla scoperta e al sostegno di giovani talenti di tutto il mondo.

Beba è stata invitata nei loro studi a East London per registrare due session inedite dei brani “Groupie” e “Tonica”. 

GROUPIE

Beba - Groupie (Live) | Vevo DSCVR Artists to Watch 2020

TONICA

Beba - Tonica (Live) | Vevo DSCVR Artists to Watch 2020

Tra testi al vetriolo e beat accattivanti Beba si è imposta nella scena dando filo da torcere ai suoi colleghi uomini. Dell’essere donna in un mondo prettamente maschile ne ha fatto un marchio di fabbrica ma non è solo questo a definire lo stile della rapper, al secolo Roberta Lazzerini.

I temi affrontati nei testi, le rime incisive e un linguaggio inclusivo sono tutti tasselli imprenscindibili del lavoro di Beba. Un lavoro che, nel 2017, si è incrociato con quello di Rossella Essence, una delle prime produttrici donne nel mondo dell’hip-hop.

Con lei è nato subito un sodalizio, che – come ha spiegato Roberta a Diregiovani– è alimentato dal desiderio di “creare un progetto completamente al femminile, come non esisteva prima in Italia”.

L’INTERVISTA

Essere rapper e donna. Intervista a Beba

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it