Qualche settimana fa ho avuto un rapporto protetto con il mio ragazzo...

Qualche settimana fa ho avuto un rapporto protetto con il mio ragazzo…

Buonasera!
Scusate il disturbo, ma essendo una persona molto ansiosa sono entrata in
contatto con questa piattaforma e ho deciso di scrivervi.
Qualche settimana fa ho avuto un rapporto protetto con il mio ragazzo solo
che, alla fine, ci siamo accorti che il preservativo aveva un piccolo buco.
Tengo a precisare che quest’ultimo non si trovava nel “serbatoio” ma bensì
nella zona centrale e preciso inoltre che il mio ragazzo completa sempre il
tutto fuori e non dentro di me.
Tuttavia, per sicurezza, sono andata in farmacia e il farmacista mi ha dato
Ellaone da assumere. L’ho presa circa 15 minuti dopo il rapporto, siamo
stati velocissimi.
Questo mese ho avuto qualche disturbo legato alla pillola ma non perdite di
sangue e ieri (3/12/19) doveva arrivarmi il ciclo. So che la pillola
potrebbe farlo ritardare ma sono una persona molto ansiosa, soffro di
attacchi di panico, la prossima settimana dovrò sostenere un esame
universitario e credo che anche questo mio continuo stress influisca su
questo. Vi scrivo perchè ho bisogno di rassicurazioni, so che un giorno di
ritardo è relativamente poco, ma ho sentito il bisogno di farlo.
Detto questo, non sento particolari dolori nel basso ventre, ho il seno un
po’ sensibile, qualche giorno fa ho avuto parecchi brufoli in viso (non
credo sia dovuto ad assunzione di cibo perchè non mangio salame o simili da mesi e, a parte un po’ di cioccolato ogni tanto, non ne abuso perchè non
sono amante dei dolci). Sono anche un po’ gonfia e spero che tutti questi
siano sintomi del ciclo che deve arrivarmi. In base al mio racconto, anche
se non potrete darmi la certezza, che cosa mi dite? Dovrei tranquillizzarmi
convincendomi che arriverà? È normale che si possano causare ritardi?
Scusate il disturbo e cordiali saluti.

Anonima


Cara Anonima,
rispetto a quanto ci scrivi vorremmo subito tranquillizzarti, non ci sembrano ci siano rischi per una gravidanza indesiderata. Di fatto hai assunto la contraccezione di emergenza nei modi e tempi previsti, tieni presente che quanto prima si assume la pdgdmaggiori sono le probabilità che faccia effetto. Rispetto al ritardo come giustamente hai sottolineato, con la contraccezione di emergenza possono presentarsi degli effetti collaterali come anticipi o ritardi del ciclo, nulla di cui preoccuparsi, a volte possono passare anche due mesi, prima che il ciclo torni alla sua normalità. Inoltre anche stress ed ansia possono influire sulla regolarità, per questi motivi riteniamo che tu possa stare tranquilla, affrontare con serenità il tuo esame ed attendere l’arrivo del ciclo che ci sembra non dovrebbe tardare ad arrivare. 
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it